Arriva da Maiori il tutorial sulle maschere di Carnevale da 1 milione di visualizzazioni firmato Crescenzo De Martino

“How to make Venom Carnival paper mask tutorial” è questo il titolo del tutorial sulla creazione della maschera di Carnevale di Venom realizzato da Crescenzo De Martino di Maiori che ha superato 1 milione di visualizzazioni su Youtube.

Un risultato straordinario che dimostra le grandi capacità dell’autore, artista a tutto tondo che con le sue mani riesce a dare forma ai personaggi più amati della cinematografia e della fumettistica internazionale.

Abbiamo raggiunto Crescenzo De Martino per farci raccontare la sua storia e da dove nasce la sua passione per le maschere di Carnevale.

Covid Cetara: il sindaco Della Monica proroga misure restrittive fino al 21 marzo

Il sindaco di Cetara, Fortunato Della Monica, allo scopo di contrastare e contenere e prevenire ulteriormente il diffondersi del virus COVID-19 nel Comune di...

Crescenzo parlaci un po’ di te, cosa fai nella vita? 

Al momento sono un web developer e mi occupo di creazione di siti web e applicativi web presso un’azienda romana.

Da dove nasce la tua passione per le maschere?

L’inizio della mia passione per le maschere non ha una data precisa. Fin da piccolo ho sempre amato i robot e le armature in generale (amore partito da anime quali Gurren Lagann o Evangelion della Gainax per arrivare poi ai vari Iron Man della Marvel), desiderando un giorno di averne magari una tutta per me da indossare a carnevale o in qualsiasi altro momento avessi voluto indossarla. Inoltre sono sempre stato il “bambino creativo” della classe, che attaccava delle ruote di carta ai temperini colorati simulando macchine di Formula 1, che quando faceva caldo in classe costruiva mini ventilatori con motorini, batterie stilo e tubi di cartone riciclati da chissà dove eccetera eccetera.
Il connubio di queste due cose unite al fatto di risiedere in un comune come Maiori dove il carnevale è quasi una religione penso abbia dato vita in me la voglia di realizzare davvero quei sogni che avevo da bambino con materiali di riciclo o comunque facilmente reperibili.

Quando hai deciso di condividere le tue creazioni su Youtube?

Ho deciso di condividere le mie creazioni su Youtube più o meno dopo la vittoria del premio “Miglior maschera 2018” al carnevale di Maiori. Creai l’armatura mk6 di Iron Man che suscitò durante la parata molta curiosità dei bambini ma soprattutto (inaspettatamente) degli adulti venuti da tutta Italia. Questi ultimi mi chiedevano continuamente dove avessi comprato quell’armatura così dettagliata e soprattutto quante centinaia di euro l’avessi pagata. Nel momento in cui dicevo che era stata fatta interamente da me con materassini per lo yoga e altri materiali di recupero come stringhe elastiche, LED e fogli di plexiglass trasparente restavano increduli e mi chiedevano di fare dei video dove facessi vedere passo passo come creare il tutto. Da lì quindi la mia idea di creare tutorial su Youtube.

Ti aspettavi il successo che hai ottenuto?

Il riscontro che ho ricevuto in questi due anni è stato molto positivo per me e in buona parte inaspettato. Sapevo infatti che i tutorial e i DIY in generale sono molto seguiti su Youtube, ma arrivare addirittura ad un milione di visualizzazioni su un singolo video come quello sulla maschera di Venom non era nemmeno nelle mie più rosee aspettative.

Ci sono altri video in cantiere?

Al momento ho già alcune idee in mente da portare sul canale, di contro ho poco tempo e pochi strumenti a disposizione non essendo momentaneamente a Maiori nel mio “quartiere generale”. Sono comunque fiducioso di riportare contenuti freschi anche non per forza collegati ai tutorial.

Un messaggio per i tanti fan che ti hanno sostenuto in questo periodo?

Il primo messaggio che mi viene da scrivere ai miei fan è un semplice grazie, sembra scontata come cosa ma se nessuno fosse appassionato e vedesse i video non potrebbero mai arrivare a più persone nel mondo e accrescerne la potenza del messaggio. Inoltre consiglio a tutti di non perdere mai la voglia di fare e la creatività in generale, in un mondo così interconnesso e pieno di tecnologia, soprattutto nel difficile momento storico attuale in cui ci ritroviamo a stare in casa buona parte del tempo, il saper creare qualcosa da zero e soprattutto riciclare cose che avremmo probabilmente buttato via ci fa avere un minimo di soddisfazione personale in più ed è un ottimo modo per evitare depressione e senso di noia in generale.

Di seguito il video sulla realizzazione della maschera di Venom che ha ottenuto oltre 1 milione di visualizzazioni.