Appuntamenti a luci rosse a Fisciano: scattano le denunce per prostituzione

A Fisciano, in provincia di Salerno, due persone denunciate per prostituzione e favoreggiamento.

Il provvedimento, preso in seguito alle indagini svolte dai carabinieri della compagnia di Mercato San Severino, ha permesso di scoprire gli appuntamenti a luci rosse. Protagoniste due donne, una ucraina e una napoletana, rispettivamente di 54 e 26 anni.

Le donne, che avevano preso in subaffitto un appartamento situato in via San Giovanni, sono finite nel mirino dei militari dell’Arma. I carabinieri, infatti, una volta scoperto il sistema di “sexy” appuntamenti hanno indagato ancora più a fondo per risalire ai proprietari dell’appartamento.

In seguito, hanno scoperto che le donne avevano subaffittato l’appartamento da una donna domenicana e un cittadino salernitano. Entrambi sono stati denunciati.

Non è la prima volta che Fisciano è sede di appuntamenti a “luci rosse”. Già poco tempo fa, infatti, i carabinieri di Mercato San Severino, avevano scoperto una casa d’appuntamento in cui due rumene praticavano prestazioni sessuali.

Le donne, di 23 e 26 anni, prendevano gli appuntamenti anche attraverso inserzioni su siti internet. I militari, avevano sin da subito avvistato un “via vai” di uomini nei pressi dell’abitazione, per cui insospettiti, hanno bussato alla porta. Ad aprirli le due donne che hanno pensato di trovarsi invece di fronte due clienti.

I carabinieri hanno pertanto proposto le due prostitute alla Questura di Salerno ed hanno anche “pizzicato” un uomo di mezza età intento ad uscire dall’appartamento.