Il karateka Antonio Cuomo di Tovere sale sul podio dell’International Turin Cup

Antonio Cuomo di Tovere di Amalfi ha conquistato il terzo posto all’International Turin Cup Karate 2018 che si è svolto ieri a Torino e che ha visto sfidarsi sul tatami oltre 750 atleti provenienti da 11 nazioni diverse.

Il giovane 17enne, atleta della Zen Do Kai di Conca dei Marini, è salito sul podio della categoria Juniores -61 kg specialità Kumitè, alla fine di un percorso di gara brillante ed avvincente. Un risultato che premia i sacrifici e l’impegno del giovane atleta costiero, ragazzo umile e deciso che, tra un allenamento e una gara, non tralascia l’impegno scolastico.

«I carichi di lavoro sono ancora da smaltire – ha dichiarato Alfonso Anastasio, maestro di Antonio-. Il risultato di Antonio è quindi importante perché oltre a premiare il merito personale sarà sicuramente uno stimolo fortissimo per tutti gli altri ragazzi, a partire dai più giovani. Sono orgoglioso del suo percorso di crescita, non solo sportivo, e sono certo che questo è solo l’inizio. Sappiamo che le competizioni a livello regionale, nazionale per non parlare di quelle internazionali sono difficili da affrontare, ma conosciamo le nostre potenzialità. Voglio ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto e continuano a farlo ogni giorno, genitori dei ragazzi inclusi. Il nostro è un gruppo fantastico».

Chi è Al Bano Carrisi: età, moglie, figli, curiosità, vita privata e carriera

Al Bano è senza ombra di dubbio uno dei cantanti italiani più conosciuti del panorama musicale mondiale.Grazie alla sua voce e alle sue canzoni ha conquistato...

Snobbato dai più, e troppo spesso ignorato dalle cronache sportive, il Karate è una disciplina dalle origini antichissime e ricca di significativi valori etici. Oltre ad essere uno degli sport più completi dal punto di vista fisico (ogni fibra muscolare del corpo viene impiegata per sfruttare al meglio velocità, coordinazione, tecnica e potenza), il Karate è forse la disciplina che più di tutte insegna e realizza la vera etica dello sport: il rispetto per l’avversario, per se stessi e per il proprio corpo.

Il Karate più che uno sport è infatti una disciplina che, fin da bambini, educa ad una forma di agonismo sano e forma non solo buoni sportivi ma anche uomini migliori.