Anche Minori in zona Rossa: Reale emana ordinanza restrittiva fino al 24 gennaio

Foto pagina Facebook ViaNova

Dopo Furore e Maiori anche il Comune di Minori emana un’ordinanza restrittiva a causa dell’elevato numero di casi da Covid-19 sul territorio comunale.

Il sindaco Andrea Reale ha firmato ieri l’ordinanza n.3 del 9 gennaio 2021 “Adozion di ulteriori misure preventive e precauzionali per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Coviud-19 con decorrenza dall’11 gennaio al 24 gennaio 2021”.

In via precauzionale saranno adottate le seguenti misure:

– la chiusura al pubblico degli uffici comunali, con garanzia di accesso per i soli servizi essenziali nel rispetto delle misure di sicurezza di cui alla normativa nazionale vigente in materia, dando atto che gli uffici continuano a lavorare in modalità smart working e che il personale può essere contattato con le modalità indicate sul sito istituzionale dell’Ente;

Chi è Giorgia: età, marito, compagno, carriera e vita privata della cantante

E' una delle voci più belle e conosciute del panorama musicale italiano ed internazionale, parliamo di Giorgia. Chi è Giorgia: età, marito, compagno, carriera e vita...

– la chiusura delle chiese insistenti sul territorio comunale, al fine di evitare occasioni di incontro anche nel rispetto delle prescrizioni del distanziamento sociale, salvo per la celebrazione delle cerimonie funebri in forme privata limitatamente ai parenti stretti come da prescrizioni del governo centrale;

-la chiusura del cimitero comunale, con garanzia di accesso elusivamente ai congiunti in occasione delle operazioni di tumulazione a seguito delle celebrazioni dei riti funebri;

-la chiusura dei circoli sociali al fine di evitare l’insorgere di situazioni favorevoli alla creazione di assembramenti di persone;

– la sospensione dello svolgimento del mercato settimanale nella giornate di martedì e giovedì;

-il divieto di effettuare visite di cortesia presso le abitazioni di parenti ed amici, salvo quelle consentite ai congiunti stretti per ragioni di necessità e a tutela della salute e delle esigenze primarie di questi ultimi;

-il divieto di effettuare qualsiasi festeggiamento e/o riunione di ogni genere sia in locali pubblici che in luoghi privati, pena l’applicazione del regime sanzionatorio disposto dalla normativa vigente;

– l’obbligo assoluto in capo ai titolari degli esercizi commerciali, relativamente alle categorie merceologiche in attività in forza delle disposizioni regolanti la materia, di garantire accessi contingentati laddove le dimensioni dei locali non assicurino il rispetto del distanziamento dei clienti consentendo pertanto ingressi singoli;

-lo svolgimento delle attività dei bar e ristoranti nonché di tutti gli esercizi commerciali assimilati e rientranti nelle predette categorie merceologiche elusivamente con la modalità dell’asporto e della consegna a domicilio con obbligo in capo agli esercenti le predette attività di far rispettare le disposizioni in materia di distanziamento e di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale nelle aree antistanti i locali;

-lo svolgimento dell’attività didattica esclusivamente con la modalità a distanza per gli alunni degliistituti scolastici di ogni ordine e grado insistenti sul territorio comunale salvo la garanzia dellosvolgimento in presenza delle attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/ o con disabilità, su istanza dei genitori.