Amalfi: truffa all’area di sosta del porto. Nei guai un parcheggiatore

Dovrà rispondere di truffa e peculato un parcheggiatore 65enne di Amalfi, dipendente della società “Amalfi Mobilità surl”.

L’uomo è stato tratto in arresto dai carabinieri della stazione di Amalfi, coordinati dal capitano Umberto D’Angelantonio, nella giornata di ieri 14 ottobre.

I militari, dopo aver ricevuto segnalazioni da parte da alcuni avventori del parcheggio sul porto situato alla fine del Lungomare dei Cavalieri, hanno dato vita a un mirato servizio di osservazione e pedinamento.

Elezioni comunali Massa Lubrense: Lorenzo Balducelli è il nuovo sindaco. I dati definitivi

Sono entrate nel vivo le elezioni comunali 2020 e anche i residenti di Massa Lubrense sono stati chiamati alle urne per rinnovare il consiglio comunale della propria città.Vediamo...

Gli uomini dell’Arma grazie anche all’acquisizione di alcune telecamere di video sorveglianza, hanno verificato che l’uomo mediante l’apparecchio elettronico che conteggia il tempo effettivo di sosta, si è fatto consegnare personalmente da due turisti stranieri, la somma preposta al pagamento del parcheggio ed invece di inserire il dovuto nell’apposita cassa continua.

Visti gli elementi raccolti l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, così come disposto dal Pubblico Ministero di turno,  in attesa del rito direttissimo che svolgerà presso il Tribunale di Salerno.