Amalfi: minaccia un gesto inconsulto. Carabinieri evitano il peggio

Avrebbe minacciato di lasciarsi cadere dal balcone dell’ex scuola, dove da tempo pare vivesse indebitamente. E’ quanto accaduto la scorsa sera a Vettica, frazione del comune di Amalfi.

Nella serata di mercoledì, mentre erano in corso le procedure di sgombero dell’ex scuola elementare condotte dagli uomini della Polizia locale, diretti dalla comandante Agnese Martingano, una donna che aveva trovato alloggio nei locali del plesso, avrebbe minacciato di compiere un insano gesto a quanto pare esponendosi oltre la ringhiera del terrazzo, ad un’altezza di circa 10 metri.

La reazione della donna avrebbe generato tensione e timore in particolare tra gli uomini della polizia locale che avrebbero chiesto ausilio ai carabinieri del nucleo Radiomobile di Amalfi, coordinati dal capitano Roberto Martina. I militari, una volta giunti sul posto, hanno cercato di instaurare un dialogo con la donna, visibilmente scossa ed in stato di agitazione con l’intento di farla tornare sui propri passi.

Oroscopo Paolo Fox 23 Maggio: Amore, Lavoro e Salute

Ieri non è andata molto bene la giornata? Allora scoprite se questa giornata e il resto di questa settimana invece andranno meglio leggendo l'oroscopo...

I carabinieri con cautela l’hanno prima afferrata per i fianchi e le braccia e poi convinta a desistere, riportandola all’interno della struttura.

Si sono vissuti attimi di paura anche se, grazie al tempestivo e determinante intervento dei carabinieri, è stato scongiurato il peggio. La donna, che ha ovviamente lasciato i locali della ex scuola elementare di Vettica, al momento è ospitata in casa di alcuni amici e i mobili che componevano l’arredamento di quella che era diventata la sua casa, sono stati portati in un deposito del comune.