Amalfi: mercoledì 3 giugno riapre la Biblioteca del Centro di Cultura e Storia Amalfitana

A partire da mercoledì 3 giugno ad Amalfi riaprirà la la Biblioteca di Storia, Arte e Cultura del Centro di Cultura e Storia Amalfitana.

Per consentire la prevenzione del rischio di contagio e la sicurezza del personale e del pubblico, la Biblioteca di Storia, Arte e Cultura del Centro di Cultura e Storia Amalfitana ha inteso elaborare le seguenti linee guida uniformandosi a quanto stabilito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Campania e dall’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) garantendo i bisogni dei diversi pubblici e ripristinando i servizi in presenza e quelli digitali.

Di seguito le norme che verranno osservate:

Mai più barriere sulle spiagge della Campania: approvata legge a sostegno di persone con...

Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato una legge a sostegno dell’accessibilità delle aree demaniali destinate alla balneazione per le persone con disabilità.L'annuncio è...

La Biblioteca del CCSA eroga i servizi di consultazione esclusivamente su prenotazione (24 ore prima del giorno richiesto) che può avvenire telefonicamente al 089-871170 o via mail a info@centrodiculturaestoriaamalfitana.it (bisognerà attendere conferma di avvenuta prenotazione).

Durante questo periodo, la Biblioteca osserverà il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14. Saranno consentiti in totale tre accessi giornalieri.

Al momento dell’accesso ai locali della Biblioteca, verrà rilevata e registrata la temperatura corporea con termoscanner (obbligatoria) e sarà impedito l’ingresso in caso di temperatura pari o maggiore a 37,5 °C. Bisognerà disinfettare le mani con gli appositi distributori di soluzioni idro-alcoliche che verranno messi a disposizione degli utenti;

È d’obbligo l’uso della mascherina per tutto il tempo di permanenza all’interno della Biblioteca;

L’accesso è consentito solo per la consultazione di testi del patrimonio librario della Biblioteca, non è consentito lo studio con volumi propri. La presa diretta dallo scaffale è vietata. I volumi vanno richiesti agli addetti e lasciati sul tavolo dopo essere stati consultati. Sarà consentita la fotoriproduzione nei limiti imposti dalla legge;

Per il momento e fino a nuova indicazione è sospesa la consultazione fisica dei fondi speciali (emeroteca, fototeca, archivio). E’ sempre attivo il servizio di Document Delivery;

È vietato l’ingresso in altri locali al di fuori della sala consultazione e dei servizi;

I vari cataloghi cartacei non saranno consultabili: si possono richiedere agli addetti i volumi d’interesse o accedere ai siti www.internetculturale.it o http://polosbn.bnnonline.it/SebinaOpac/.do per controllare quelli online;

Sono sempre attivi e verranno ulteriormente potenziati i servizi di reference e delivery a distanza (mail e recapito telefonico indicati nel presente regolamento, sito web e pagine social dell’Associazione); le richieste saranno evase entro 24 ore.

Per gli ambienti della Biblioteca sono previsti:
• pulizia delle suppellettili, degli arredi e dei piani di lavoro ogni volta che termina l’utilizzo da parte di un operatore e/o utente;
• aerazione frequente per garantire un buon ricambio di aria
• costante sanificazione mediante nebulizzazione con appositi prodotti.

Poche e semplici norme per poter riprendere sperando che presto si possa tornare alla normalità.