Amalfi Canta la Pace, l’evento di musica corale per dire no alla guerra

Tre giorni di musica corale ad Amalfi per dire no alla guerra. Partirà domani presso la Basilica del Crocifisso l’evento Amalfi Canta la Pace, voluto fortemente dall’Arcidiocesi retta da Orazio Soricelli. Ingressi gratuiti.

L’estate andrà in letargo. Ci saranno altre giornate afose, ma il periodo più caldo dell’anno è ormai al tramonto. Questo, però, non frena la cultura. Già, perché Amalfi è un crogiolo artistico-sociale vivo 365 giorni l’anno. E così, il cartellone degli eventi prosegue con maggior vigore.

Tre serate di buona musica corale dedicate alla pace, per far sentire la vicinanza della Città di Amalfi e del territorio diocesano ai popoli dell’Ucraina martoriati dalla guerra. Giunge alla 15esima edizione di “Amalfi Canta la Pace” l’iniziativa realizzata in collaborazione con l’Ufficio Diocesano per la Pastorale del Turismo e Tempo Libero dell’Arcidiocesi di Amalfi-Cava de’ Tirreni, in simbiosi con il festival Internazionale di Cori “Cantus Angeli”.

IL PROGRAMMA – La prima serata, in programma per venerdì 23 settembre presso la Basilica del Crocifisso alle ore 19 e 15, vedrà esibirsi il Coro Polifonico “San Biagio” di san Marzano sul Sarno, diretto dal maestro Pietro Russo.

Il secondo appuntamento si inserisce nell’iniziativa Borghi in Festa, la rassegna itinerante che si snoda attraverso le frazioni più alte di Amalfi e che farà tappa a Vettica il 29 settembre alle ore 20 e 30 con il coro gospel D’Altro Canto di Salerno, diretto dalla maestra Patrizia Bruno.

La serata finale è in programma per venerdì 21 ottobre, presso la Basilica del Crocifisso dalle 19e 15. Un gran Concerto di Cori nazionali e internazionali per cantare alla Pace chiuderà idealmente la rassegna.

l'evento