Amalfi: domani l’inauguarazione della mostra “Sussurri” e salotto letterario della Festa del Libro

Sarà ad Amalfi domani, 3 giugno, alle 20.00 alla Sala don Andrea Colavolpe il prossimo appuntamento della Festa del Libro in Mediterraneo.

Con il patrocinio del Comune di Amalfi, Alfonso Bottone, direttore organizzativo ..incostieraamalfitana.it, si intratterrà per questo nuovo “salotto letterario” con Gioconda Marinelli e “L’ospite inatteso” edito da Giovane Holden, Lael Moro e “La casa di seta” pubblicato da Homo Scrivens, Emanuela Esposito Amato e “Il diario segreto di Madame B.” edito da Alcheringo.

L’incontro con gli autori sarà preceduto dal vernissage d’inaugurazione della mostra fotografica “Sussurri, voci e suggestioni del mare” di Armando Montella. Non un fotografo professionista, piuttosto un artista che vuole esprimere i propri sentimenti attraverso immagini suggestive, come queste di paesaggi marini della Costiera Amalfitana in esposizione fino al 12 giugno, che incontrino il gusto e la condivione del pensiero di chi le osserverà.

Natale e Capodanno a Scala: ecco tutti gli eventi delle festività / Programma

Anche il paese costiero di Scala si appresta a festeggiare il periodo delle feste con un ricco cartellone di eventi.Tantissimi gli appuntamenti che terranno...

La memoria nulla distrugge, e Gioconda Marinelli, attraverso il quadernetto delle elementari del padre, giunto per caso tra le sue mani, lo immagina bambino e inizia così un dialogo, un confronto e un’amicizia con un onirico maestro Antonino. Il suo in “L’ospite inatteso” è un raccontare mite, a volte rovente, che si dipana tra più emozioni che la infilano in storie mescolate con altre, con la sua, con quella della famiglia di fonditori di campane da cui discende. Che la mettono a confronto con la sua terra di origine: il Molise.

Napoli 1948. Durante le festività natalizie, in “La casa di seta” di Lael Moro, le vite delle amiche Giovanna e Teresa sono nuovamente stravolte da una singolare richiesta d’aiuto. Orchidea, il femminiello del quartiere, una notte le conduce tra vicoli bui e gelidi, fino alla soglia di una casa di malaffare dove trovano un’affascinante maîtresse di nome Vanda, il suo tuttofare Ninì e il mistero della morte di una sfortunata ragazza dal passato oscuro. Così, la coppia di amiche più sconclusionata del dopoguerra si lancia in una nuova indagine alla napoletana in un mondo sotterraneo di perdizione, segreti inconfessabili e personaggi potenti, in una città che ammicca lussuriosa a pericolose seduzioni, tra caldi e ammalianti arredi.

Rimasta senza i genitori, abbandonata dal convivente e licenziata dall’impiego di antiquaria, Joséphine Bressi rispolvera l’arte culinaria e prepara manicaretti da recapitare a domicilio. Durante una consegna, in “Il diario segreto di Madame B.” di Emanuela Esposito Amato, la signora Cortese le offre la possibilità di tornare a occuparsi di antiquariato, coinvolgendola nell’arredamento di un lussuoso resort turistico. Asociale e spesso maldestra, Joséphine si lascia convincere, ma ciò significa che dovrà lavorare con l’altera, ostica e sempre perfetta Domitilla e soprattutto con Massimiliano, l’architetto giovane e attraente che si occupa della realizzazione del progetto e per cui sin da subito prova dei sentimenti contrastanti.