Torna la rassegna letteraria “Amalfi d’Autore”: quattro gli appuntamenti

Sono quattro gli incontri previsti nel corso della rassegna “Amalfi d’Autore. Incontri letterari” che si terranno nel comune capofila della Divina dal 24 luglio al 26 agosto a Largo Duca Piccolomini.

La rassegna, letteraria promossa dall’amministrazione comunale di Amalfi in collaborazione con la Delia Agenzia Letteraria, è inserita all’interno del programma di eventi estivi “Amalfi Summer Fest”.

“Non poteva mancare, nell’articolato cartellone estivo, uno spazio dedicato alla riflessione, con quattro autori che ci aiuteranno ad aprire uno spaccato sull’attualità e sulla condizione esistenziale dell’uomo e del suo essere – spiega il Sindaco di Amalfi, Daniele Milano –. Sarà un’occasione per stimolare la mente e scoprire mondi inesplorati in cui riconoscersi”.

Il primo appuntamento è previsto per domenica 24 luglio alle 21.00 con Enrica Bonaccorti, autrice di “Condominio, addio!”. Insieme al giornalista Alfonso Sarno la Bonaccorti ripercorrerà le sorprendenti vicende di Cico, l’originale protagonista del suo precedente romanzo “Il condominio”.

La rassegna prosegue venerdì 5 agosto, alle 21.00 con Domenico De Masi, autore de “La felicità negata”. Insieme a Alfonso Sarno, Domenico De Masi dimostrerà che quest’inumana disuguaglianza non avviene a caso ma è lo scopo intenzionale e l’esito raggiunto di una politica economica che ha come base l’egoismo, come metodo la concorrenza e come obiettivo l’infelicità.

Martedì 9 agosto, alle 21.00, ci sarà Totò Cascio, autore di “La gloria e la prova. Il mio nuovo cinema paradiso 2.0” ripercorrerà insieme a Alfonso Sarno i momenti del suo personale racconto di formazione e di rinascita. Salvatore Cascio, detto Totò, è il bambino protagonista di Nuovo Cinema Paradiso, l’indimenticabile capolavoro di Giuseppe Tornatore.

Ai giornalisti che lo incalzano non vuole dire la verità, preferendo far credere che il cinema si sia dimenticato di lui. È stata invece una grave malattia – la retinite pigmentosa con edema maculare, che gli ha procurato una perdita progressiva, irreversibile e quasi totale della vista – a farlo rinunciare a quella che era una carriera promettente e radiosa.

La rassegna chiude venerdì 26 agosto, alle ore 21.00, con Corrado Calabrò autore di “Quinta dimensione”. Con questa nuova edizione delle sue poesie scelte, Corrado Calabrò affida al lettore un’opera antologica preziosa e aggiornata alla sua produzione più recente, mantenendo inalterata la struttura in sezioni che illumina i temi fondamentali della sua sessantennale attività di scrittura.