Alluvione Palermo: giallo sui dispersi. Procura valuta apertura indagine / Video

Palermo si risveglia frastornata il giorno dopo la terribile bomba d’acqua che ieri pomeriggio ha colpito il capoluogo siciliano.

Decine le auto travolte dall’acqua o rimaste intrappolate nei sottopassaggi, strade trasformate in fiumi e gente a nuoto che cercava di salvarsi dall’alluvione.

La procura di Palermo, riporta l’Ansa, sta valutando l’apertura di una indagine che dovrebbe accertare eventuali responsabilità nell’assenza di misure necessarie a prevenire e fronteggiare l’emergenza meteo che, dato non ancora confermato, potrebbe aver ucciso due persone.

Il Softair sbarca in Costiera Amalfitana: nasce l’ASD Neptune

Il Softair è uno sport di tattica basata sulla simulazione di azioni militari ma senza essere violento. Dalla passione di 10 ragazzi nasce una nuova realtà l'ASD Neptune...

Sono stati oltre 300 gli interventi da parte dei vigili del fuoco, molti dei quali ancora in corso. I pompieri hanno fatto evacuare diverse palazzine mentre in alcuni edifici sono presenti delle crepe vistose all’esterno e i residenti non sono riusciti a chiudere le porte d’ingresso.

Le squadre dei vigili del fuoco sono impegnate oltre che nei sottopassi di viale Regione Siciliana, dove un testimone ha segnalato che due persone sarebbero rimaste intrappolate all’interno dell’abitacolo di un’auto sommersa dall’acqua e dai detriti, anche nella zona di Baida dove un torrente di acqua e fango ha trascinato diverse vetture per centinaia di metri.

Fino ad ora agli organi di polizia non è stata presentata alcuna denuncia di scomparsa. Il “giallo” potrà essere risolto solo in seguito al dragaggio completo dell’acqua e all’ispezione delle auto.

"La gente sta morendo".Una vera e propria bomba d'acqua su Palermo. Le immagini sono drammatiche.

Gepostet von Fanpage.it am Mittwoch, 15. Juli 2020