Lo chef Alessandro Cretella porta i sapori della Costiera al Cous Cous Fest in Sicilia

Lo chef Alessandro Cretella di Amalfi sarà al Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo in Sicilia portando un piatto che richiama la Costiera Amalfitana.

Alessandro ed il suo piatto sono stati selezionati per partecipare al famoso festival siciliano, nato dalla voglia di mettere attorno ad un semplice piatto della cucina mediterranea la passione per il cibo, lo scambio culturale, la pace tra i popoli e tanta buona musica, che ogni anno dal 1998 richiama chef da tutto il mondo.

«Sono onorato di essere stato selezionato per il Cous Cous Fest – ci ha riferito Alessando- . E’ un festival che richiama chef da nazioni di tutto il mondo ed io porterò la Campania ed Amalfi senza dimenticare La Griffe Luxury Hotel di Roma, hotel che rappresento. Già aver superato le selezioni per me è una gioia incredibile».

NoiPa: cedolino e accredito dello stipendio di Marzo. Quando saranno disponibili

Ormai ci siamo, manca sempre meno per l'accredito dello stipendio di Marzo per quanto concerne gli assistiti NoiPa. NoiPa: cedolino e accredito dello stipendio di Marzo. Quando...

In Sicilia Alessandro porterà un piatto che richiama la Costiera nel suo ingrediente principale: le alici. Il piatto è infatti composta da alici marinate in un olio al limone e aceto, cous cous idratato con un brodo di fiori di lavanda e poi condito con la marinatura delle alici, pistacchi e una passa. E poi ancora una crema mente e limone, cipolla in agrodolce, melograno, pomodorini confit e una spugna di limone.

Da più di un anno Alessandro è a Roma dove delizia gli ospiti del La Griffe Luxury Hotel a fianco dello chef Andy Luotto con piatti realizzati con prodotti mediterranei che rispecchiano la sua terra d’origine. «Con Andy Luotto è scattato subito un rapporto di fiducia – ha dichiarato Alessandro – . A suo dire ha subito notato la mia bravura e ha puntato su di me perché mi considera in gamba».

«Alessandro lavora con passione e punto moltissimo su di lui, sul suo entusiasmo e sul suo dna – ha dichiarato Andy Luotto ad AmalfiNotizie – Alessandro è fortunato, è ricco poiché è nato ad Amalfi, un luogo dove basta affacciarsi alla finestra per vedere bellezza ovunque, dal mare agli agrumeti. Ha bisogno ancora di fare scuola ma ha tutte le carte in regola per raggiungere i suoi obiettivi».