Nasce ad Agerola l’UniCampus Principe di Napoli per rilanciare turismo e gastronomia

Grande novità ad Agerola: nella giornata di oggi è nato ufficialmente l’ UniCampus Principe di Napoli, il campus a picco sul turismo e immerso nella gastronomia.

Il Campus sorge nell’ex Colonia Montana nella frazione San Lazzaro, su di un belvedere a picco sulla costa di Amalfi e con ampia veduta sul golfo di Salerno, e vuole formare figure professionali nel campo dell’enogastronomia etica e del turismo del futuro.

L’edificio è costituito da 5 piani, di cui uno seminterrato, oltre ai 3 livelli del torrino. Al piano seminterrato sono ubicate la cucina e i relativi ambienti di servizio, mentre al piano terra ci sono l’atrio, gli uffici per l’accoglienza, la direzione ed i servizi. L’ala Ovest accoglie una sala destinata a mensa e ristorante didattico mentre l’ala Est accoglie una grande sala per attività convegnistiche, espositive e di promozione.

Natalia Paragoni Uomini e Donne: chi è, età, fidanzato corteggiatrice di Andrea Zelletta

Nelle ultime puntate di Uomini e Donne si è fatta conoscere per il suo interesse per Ivan Gonzalez parliamo della corteggiatrice Natalia Paragoni. Natalia Paragoni Uomini e Donne: chi è,...

Al primo piano sono collocati gli ambienti destinati alla didattica, organizzati in 5 grandi aule specializzate per le diverse attività formative svolte dalla scuola: 2 aule training di cucina, 1 aula agorà, 1 aula pasticceria, 1 aula sommellerie. Sono inoltre presenti una piccola zona di lavaggio stoviglie ed una sala degustazione.

Al secondo e terzo piano sono collocate 32 camere e 2 suites, per un totale di 72 posti letto, tutte dotate di bagno, per il soggiorno ed il pernottamento degli allievi e dei fruitori delle attività della Colonia. Dall’ampia terrazza panoramica  si erge il torrino dove è allocata un’ulteriore suite organizzata su due livelli per complessivi 90 mq circa, composta da salottino e camera da letto con bagno.

La sfida del Campus di Agerola è rivolta ora ad enti di formazione e partner che vogliono concretamente investire in un futuro sostenibile supportato da competenza ed eccellenza.

Il Concessionario deve avere la natura di Università con almeno cinque anni di attività accademica pubblica/privata qualificata, riconosciuta nel territorio nazionale e/o comunitario secondo l’ordinamento italiano o dello stato di appartenenza. Essa deve  avere già attivo almeno un corso di laurea rientrante nelle classi L-15 (Scienze del Turismo) e/o L-26 (Scienze e tecnologie alimentari) e/o L/GASTR (Scienze, Culture e Politiche della Gastronomia) come definite dalla vigente normativa dello Stato Italiano o di quello di appartenenza.

Il Concessionario può essere costituito anche da un raggruppamento; in tal caso il soggetto che si propone dovrà essere costituito obbligatoriamente tra un’Università pubblica/privata (che dovrà assumere il ruolo di soggetto capofila ed una quota di partecipazione non inferiore al 60% del raggruppamento) con altra/e università e/o con altro/i operatore/i economico/i.

L’offerta didattica dovrà essere innovativa con un’impronta fortemente internazionale. Allo stesso tempo la Colonia dovrà essere proposta quale location per attività congressuali e culturali tese a valorizzare le eccellenze paesaggistiche e gastronomiche del territorio.

Nei prossimi giorni sarà possibile consultare tutta la documentazione relativa al progetto di gestione ed alle modalità e termini di partecipazione.