Agerola: da domani arriva la carta identità elettronica

Da domani 8 marzo il Comune di Agerola rilascerà esclusivamente la nuova C.I.E (Carta d’Identità Elettronica).

La C.I.E. sarà recapitata dopo circa sei giorni lavorativi dalla richiesta effettuata o potrà essere ritirata negli uffici comunali. Il costa da versare allo sportello è di 22 euro di cui 16,76 per i costi statali e 5,21 euro per i diritti di segreteria. Nel caso in cui la carta venisse smarrita il costo da versare sarà di 28 euro.

Inoltre l’acquisizione delle impronte digitali è obbligatoria per i cittadini maggiori di 12 anni. Negli uffici comunali sarà obbligatorio anche scegliere la donazione o meno degli organi in caso di trapianto.

Chi è Ninetto Davoli Ballando con le Stelle: età, carriera, vita privata e curiosità

Questa sera ricomincia il programma tv di Rai 1 Ballando con le Stelle e, tra i partecipanti, c'è anche Ninetto Davoli. Chi è Ninetto Davoli...

La Carta di identità elettronica può essere richiesta all’ Ufficio Anagrafe del Comune di Agerola. È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.

In Campania in totale sono già 162 i paesi e le città che hanno attivato la carta elettronica. Per quanto riguarda la Costiera Amalfitana è solo il Comune di Vietri sul Mare ad offrire questo servizio che ben presto sarà però attivato anche a Cetara, Maiori, Minori, Ravello, Scala, Tramonti, Atrani, Amalfi, Conca dei Marini, Furore, Praiano e Positano.

E’ invece già disponibile a Salerno, Cava de’ Tirreni, Sorrento e da domani anche ad Agerola.

La Carta d’identità elettronica è in grado di soddisfare al meglio le prestazioni richieste ai cittadini in una società sempre più dipendente dalle tecnologie informatiche. La carta altro non è che l’evoluzione della  tessera di identità in versione cartacea e  consente di comprovare in modo certo i dati del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero.

La nuova carta di riconoscimento ha le dimensioni di una carta di credito ed è caratterizzata da un supporto in policarbonato personalizzato con la foto e i dati del cittadino.

Inoltre è corredata da elementi di sicurezza come ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, e dispone di un microprocessore a radio frequenza che costituisce una componente elettronica di protezione dei dati anagrafici e della foto da contraffazione.

Tramite il microprocessore la carta può essere letta dai dispositivi utilizzati dalla strumentazione di controllo presente come dai lettori da tavolo commerciali e dagli smartphone. Il microprocessore offre quindi due funzionalità: verifica dell’identità del titolare e accesso ai servizi.

La verifica dell’identità viene effettuata tramite l’applicazione cosiddetta “ICAO MRTD”, la stessa presente sul passaporto elettronico emesso da tutti i paesi europei. L’applicazione contiene i dati anagrafici del titolare (nome, cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza), la sua foto e le impronte digitali.

La Carta di identità elettronica è poi contrassegnata da un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra. La sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza: tre anni per i minori di età inferiore a 3 anni; cinque anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni; dieci anni per i maggiorenni.