Agerola: da domani arriva la carta identità elettronica

Da domani 8 marzo il Comune di Agerola rilascerà esclusivamente la nuova C.I.E (Carta d’Identità Elettronica).

La C.I.E. sarà recapitata dopo circa sei giorni lavorativi dalla richiesta effettuata o potrà essere ritirata negli uffici comunali. Il costa da versare allo sportello è di 22 euro di cui 16,76 per i costi statali e 5,21 euro per i diritti di segreteria. Nel caso in cui la carta venisse smarrita il costo da versare sarà di 28 euro.

Inoltre l’acquisizione delle impronte digitali è obbligatoria per i cittadini maggiori di 12 anni. Negli uffici comunali sarà obbligatorio anche scegliere la donazione o meno degli organi in caso di trapianto.

Chi è Lorenzo Zambelli fidanzato Arisa. Lavoro, età, vita privata e lavoro

Lorenzo Zambelli è conosciuto dalle cronache rosa per essere il fidanzato della bravissima cantante Arisa.I due stanno insieme da diversi anni anche se si sono...

La Carta di identità elettronica può essere richiesta all’ Ufficio Anagrafe del Comune di Agerola. È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.

In Campania in totale sono già 162 i paesi e le città che hanno attivato la carta elettronica. Per quanto riguarda la Costiera Amalfitana è solo il Comune di Vietri sul Mare ad offrire questo servizio che ben presto sarà però attivato anche a Cetara, Maiori, Minori, Ravello, Scala, Tramonti, Atrani, Amalfi, Conca dei Marini, Furore, Praiano e Positano.

E’ invece già disponibile a Salerno, Cava de’ Tirreni, Sorrento e da domani anche ad Agerola.

La Carta d’identità elettronica è in grado di soddisfare al meglio le prestazioni richieste ai cittadini in una società sempre più dipendente dalle tecnologie informatiche. La carta altro non è che l’evoluzione della  tessera di identità in versione cartacea e  consente di comprovare in modo certo i dati del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero.

La nuova carta di riconoscimento ha le dimensioni di una carta di credito ed è caratterizzata da un supporto in policarbonato personalizzato con la foto e i dati del cittadino.

Inoltre è corredata da elementi di sicurezza come ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, e dispone di un microprocessore a radio frequenza che costituisce una componente elettronica di protezione dei dati anagrafici e della foto da contraffazione.

Tramite il microprocessore la carta può essere letta dai dispositivi utilizzati dalla strumentazione di controllo presente come dai lettori da tavolo commerciali e dagli smartphone. Il microprocessore offre quindi due funzionalità: verifica dell’identità del titolare e accesso ai servizi.

La verifica dell’identità viene effettuata tramite l’applicazione cosiddetta “ICAO MRTD”, la stessa presente sul passaporto elettronico emesso da tutti i paesi europei. L’applicazione contiene i dati anagrafici del titolare (nome, cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza), la sua foto e le impronte digitali.

La Carta di identità elettronica è poi contrassegnata da un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra. La sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza: tre anni per i minori di età inferiore a 3 anni; cinque anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni; dieci anni per i maggiorenni.