Aeroporto Salerno Costa d’Amalfi: domani la firma tra Enac e la societá aeroportuale

É attesa per domani 13 maggio la firma dell’atto aggiuntivo tra Enac e la societá dell’aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi.

Si tratta di un atto fondamentale che rappresenta l’ultimo passo prima della concessione totale della struttura. A rendere noto il tutto é stato il parlamentare salernitano del Movimento 5 Stelle Andrea Cioffi al quotidiano Il Mattino edizione di Salerno.

Il sottosegretario salernitano al Ministero dello Sviluppo economico ha poi parlato delle critiche mosse negli ultimi riguardo l’allungamento della pista aeroportuale. Secondo quanto dichiarato si vigilerà affinché la gara per i lavori sia aggiudicata entro fine anno.

Pasta ai Formaggi e Rucola: la Ricetta del Primo Velocissimo

Vi piacciono i formaggi? E allora perchè non cucinarvi ogni tanto una bella pasta ai formaggi?Con l'aggiunta della rucola, che con il sapore amarognolo...

Tre settimane fa era giunta notizia del via libera del MEF per il trasferimento della documentazione al Ministero dei Trasporti, altro dicastero che l’Enac aveva individuato per le dovute valutazioni. La fusione tra lo scalo Salerno – Costa d’Amalfi e Gesac Capodichino diventerà quindi presto una realtà.

Si aspetta quindi la firma che dovrebbe portare un ampliamento del traffico aeroportuale del Salerno Costa d’Amalfi che al momento versa in condizioni “drammatiche”.

Come riporta la Città, nel 2018 l’aeroporto di Pontecagnano ha visto arrivare e partire 6.592 persone: una media di 18 al giorno. Il traffico strettamente “commerciale” raggiunge le 504 unità, mentre il resto concerne le attività dell’aviazione generale.

I numeri sono contenuti nel dossier “Dati di traffico 2018” dell’Enac (Ente nazionale dell’aviazione civile). Il vettore principale risulta la società tedesca Pro Air. Lo scalo ha visto atterrare e decollare solo 2 charter leggeri, nel mese di maggio, per un totale di 141 passeggeri (100 arrivi e 41 partenze).

Rispetto all’anno precedente, dunque, il traffico si è dimezzato sia per gli aerei (-97%) sia per i passeggeri (-95%). I due parametri portano Salerno nelle posizioni 41 e 40 (su 42) degli aeroporti nazionali. Una fetta maggiore è stata garantita dagli aerotaxi, con 217 movimenti e 363 passeggeri fra arrivi e partenze.

I 504 passeggeri attinenti alle 2 categorie principali costituiscono le “unità di carico” che determinano il canone da versare all’Enac. Nel 2018 la vera ragione sociale dell’impianto è rimasta l’aviazione generale, cioè, per usare il glossario ufficiale, “il traffico diverso dal trasporto aereo commerciale”: aeroclub, scuole, piccoli aerei privati e servizi vari. Il segmento ha garantito 6.088 passeggeri, che portano il totale a 6.592.