Aeroporto di Salerno: pista più grande per arrivare a 500 mila passeggeri l’anno

Foto by Marco Carino via Facebook

E’ arrivato da poco, come riferisce l’edizione odierna del quotidiano locale Il Mattino di Salerno, l’ok da parte del Ministero dell’Ambiente al documento di valutazione per l’impatto ambientale presentato per poter ampliare la pista dell’aeroporto di Salerno.

Si aspettava da un pò, da più di un anno, questo parere positivo, per poter dare il via al bando di gara che deciderà a quale ditta assegnare i lavori di ingrandimento della pista dello scalo salernitano.

Il piano per l’ampliamento pista e per altri interventi è stato quindi approvato da Roma, con qualche piccolo appunto che dovrà essere tenuto presente da chi si occuperà dei lavori.

Amalfi: tutti pazzi per Justin Bieber. Il cantante si ferma con fan e turisti...

E' ormai Justin Bieber mania in Costiera Amalfitana. Il cantante canadese idolo dei teenagers sta soggiornando insieme alla modella statunitense, nonché fidanzata, Hailey Baldwin...

Le riserve segnalate dal Ministero dell’Ambiente riguardano quattro aspetti.

Il primo: c’è la necessità di concordare, insieme all’ArpaCampania, un nuovo monitoraggio della qualità dell’aria, per tutto l’anno; il secondo aspetto concerne invece l’acustica: si dovrà valutare il livello di inquinamento acustico interno all’aeroporto e sulla zona abitata circostante.

Terzo aspetto riguarda invece il monitoraggio sulla presenza di avifauna che potrebbe interferire con i voli e/o essere danneggiata dagli stessi.

Quarta cosa da tenere a mente sarà la realizzazione di un report periodico che analizzi e mostri tutti lavori fatti prima della nuova pista, durante la sua realizzazione e dopo.

In questo momento la pratica dell’aeroporto di Salerno è passata in esame al Mibact, che dovrà emettere il proprio parere; questo sarà l’ultimo step per procedere poi ad avviare la gara per l’appalto della pista.

Ma quali sono effettivamente gli interventi che l’Enac insieme ai vertici dello scalo salernitano hanno previsto per il futuro di questa struttura?

Il masterplan delle opere necessarie prospetta i lavori che dovranno essere messi in atto da qui a tre anni e per i successivi tre.

Si parte appunto dalla pista, che sarà allungata fino a 2.200 metri: entro tre anni arriverà a 2000 metri, e poi sarà ampliata di altri 200 metri e sarà pienamente operativa con questa lunghezza definitiva a partire dal sesto anno.

Con una pista così lunga l’aeroporto di Salerno potrà accogliere aerei della classe
C, tipoB737/800, A319, A320 e simili.

Altra opera che verrà realizzata sarà una nuova aerostazione per i passeggeri: quella esistente sarà ampliata e riqualificata, creando un terminal arrivi e partenze sullo stesso piano, mentre l’area bagagli e degli impianti tecnologici sarà al livello superiore.

Per quanto concerne gli obiettivi di traffico, si conta di arrivare in tre anni a 25 mila all’anno per il settore commerciale e meno di mille nell’aviazione generale.

Da qui a 4-10 anni, i passeggeri di linea dovrebbero arrivare, secondo le previsioni di questo masterplan, ad oltre 500 mila all’anno, mentre 1.300 sono quelli previsti per l’aviazione generale, raggiungendo una quota di voli commerciali al giorno pari a sette.

Anche il settore parcheggi dell’aeroporto di Salerno sarà interessato da una serie di lavori: lo scopo è arrivare a creare 200 posti auto, a frote dei 134 attuali.