Enpa Costa d’Amalfi, adozione anche in America: la storia di Pinot

Adozione oltreoceano per L’Enpa Costa d’Amalfi. L’associazione di protezione animali ha comunicato quest’oggi di aver sciolto ogni vincolo burocratico per lasciare a una giovane canadese di un cagnolino di piccola taglia.

Si chiama Pinot, ha il pelo corto e il musetto bianco. È un pelosetto di taglia piccola ma dall’amore smisurato. Cresciuto tra le amorevoli braccia dell’Enpa, associazione con sede a Maiori dedita alla protezione degli animali e al contrasto all’abbandono. Fenomeno questo che, in particolar modo ad agosto, investe il nostro Paese. Sono infatti migliaia i cani che, complice l’egoismo di alcuni, vengono lasciati a casa o abbandonati per le strade.

Grazie al microchip e campagne si sensibilizzazione ad hoc si sta provando a contrastare l’abbandono ma, ciononostante, sono decine le chiamate raccolte ogni giorno dall’Enpa. E i canili sono sempre più affollati.

l'adozione a Maiori

Oggi, però – anche grazie ai social – arriva una notizia positiva. Una turista canadese, Nancy, ha adottato il quattrozampe Pinot. La giovane americana è già in viaggio verso casa con il suo cagnolino che ha finalmente trovato l’amore che merita.

Questo il messaggio dell’associazione sulla propria pagina Facebook:

“L’Enpa Costa d’Amalfi vola in Canada. Questo cucciolo, che hanno chiamato Pinot, ha trovato l’amore oltre confine, questo ci rende onorati, perché ci fa capire quanto vada oltre ogni vincolo burocratico e impegnativo, il desiderio di volere un compagno per la vita.
Ringraziamo Nancy per questo gesto e per la gratitudine che ha dimostrato nei nostri confronti, ringraziandoci per l’aiuto che diamo a tutti i nostri amici. Buon viaggio Pinot e buona vita”.