Addio a Kobe Bryant, la star del basket che amava Capri e Positano

Ha perso la vita ieri in California in un tragico incidente con il suo elicottero Kobe Bryant, ex star dell’NBA.

La stella del basket amaricano, vincitore di cinque titoli Nba con i Los Angeles Lakes e di due olimpiadi con gli Usa, ha perso la vita ieri nel primo pomeriggio a causa di un incidente in volo. Con lui anche la figlia Gianna ed alcuni amici.

 

Visualizza questo post su Instagram

Cava de’ Tirreni: scuole chiuse per disinfestazione. Riaprono il 27 febbraio

Sono in corso, questa mattina 25 febbraio, a Cava de' Tirreni le operazioni di disinfezione degli Istituti scolastici di competenza del Comune, (infanzia, primaria...

 

The passing of @kobebryant his daughter Gigi, her teammate and parents, and others who lost their lives has stunned us all! Rest In Peace 🕊🕊🕊 . We will forever celebrate their lives by continuing the tradition of hard work and dedication to the game of basketball using it as a tool to elevate and educate the next generation #mambamentality

Un post condiviso da BallMatics Elite AAU (@ballmaticselite) in data:

La notizia della sua morte è arrivata in Italia intorno le 21.30, gettando nello sconforto i tantissimi appassionati di basket in Italia ma anche tanti abitanti della Costiera Amalfitana.

Sì, perché la star della palla a spicchi ha vissuto da ragazzo in Italia, al seguito di suo padre, anche lui giocatore di basket. Kobe non ha mai dimenticato il nostro Paese: parlava benissimo italiano e appena gli impegni glielo permettevano scappava in Italia a trascorrere le vacanze.

Tra le sue mete preferite Rapallo, Portofino ma soprattutto Positano e Capri. L’amore per l’isola dei Faraglioni aveva infatti portato a chiamare proprio Capri la sua ultima figlia, nata pochi mesi fa.

In tantissimi ad esprire il proprio cordoglio per la morte della star del web, tra cui anche quello del Napoli Basket e di Diego Armando Maradona, con il quale Bryant aveva un rapporto particolare. In lacrime anche LeBron James.

Tantissime anche le vignette in suo ricordo che hanno preso a circolare sul web che lo ritraggono con le ali e l’immancabile palla a spicchi.