Ad Amalfi il folklore batte la modernità: la sanificazione si fa con i ciucciarielli

Foto di Michele Abbagnara

Ad Amalfi sono Totò e Cerasiello ad occuparsi della sanificazione del territorio delle frazioni del paese capofila della Costiera Amalfitana.

I due muli, vere e proprie mascotte del paese, hanno infatti aiutato nei giorni scorsi gli addetti al lavoro di sanificazione dei tantissimi vicoli e stradine delle frazioni di Amalfi, caratterizzate da centinaia di scalini e saliscendi.

Foto di Michele Abbagnara

Un lavoro del tutto insolito per i due muli che, in genere, trasportano limoni o materiale per l’edilizia. Questa volta sulla loro groppa ci sono i materiali usati per la sanificazione straordinaria anti Covid-19 del territorio, disposta dal vicesindaco Matteo Bottone, che ha l’assessorato all’ambiente.

Foto di Michele Abbagnara

Elezioni Comunali Amalfi: la cerimonia di insediamento di Daniele Milano / Video

Daniele Milano è stato rieletto sindaco di Amalfi. La sua lista “Liberi” ha ottenuto 1708 voti contro i 1706 della compagine "Amalfi rinasce" con...

Data la particolare conformità del nostro territorio, il personale del servizio di igiene pubblica ha deciso di farsi aiutare proprio da Totò e Cerasiello che hanno trasportato le pesanti taniche di disinfettante e i nebulizzatori a motore.

Le foto dei due animali da soma, scattate dal nostro amico fotografo Michele Abbagnara, hanno fatto il giro del web, finendo anche sul quotidiano la Repubblica.

Foto di Michele Abbagnara

E così per un paio di ore al giorno i due ciucciarielli diventano i protagonisti assoluti degli impervi vicoli amalfitani. Ancora una volta la modernità ha lasciato il posto, e si è dovuta arrendere, davanti al folklore e alla tradizione.