A Vietri sul Mare incontro per discutere sulla candidatura Unesco della ceramica

Si svolgerà domani pomeriggio a Vietri sul Mare alle 18.30, alla sede dell’Unione Sportiva Vietrese in corso Umberto I, l’incontro “ L’arte della ceramica vietrese verso l’Unesco. Un obiettivo possibile”.

L’incontro informativo, organizzato dal Cta di Salerno, è aperto alla cittadinanza e ai ceramisti del territorio e segue l’approvazione del Consiglio regionale della Campania della proposta del consigliere Enzo Maraio di candidare l’arte della ceramica artistica di Vietri sul Mare tra i beni iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale.

Il consiglio regionale ha infati approvato all’unanimità la proposta del consigliere Enzo Maraio di candidare l’arte della ceramica artistica di Vietri sul Mare tra i beni iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale. Sarebbero almeno quattro i criteri, dei dieci previsti dall’Unesco, ai quali la ceramica prodotta nel comune costiero risponde pienamente.

Oroscopo Paolo Fox Domani Giovedì 15 Novembre: previsioni segno per segno

Oggi non è andata molto bene la giornata? Allora scoprite se la giornata di domani e il resto di questa settimana invece andranno meglio leggendo, l’oroscopo Paolo...

Con il via libera del consiglio si potranno attivare tutte le azioni necessarie “affinché l’arte della ceramica vietrese venga riconosciuta patrimonio dell’UNESCO per garantire, negli anni, la sua tutela e la sua incentivazione soprattutto verso le giovani generazioni”, commenta a caldo il consigliere Enzo Maraio.

Un passaggio questo che punta ad incrementare le azioni già messe in campo di recente dalla Regione Campania a tutela delle eccellenze territoriali, della salvaguardia e dell’implementazione delle imprese artigiane.

L’incontro di domani pomeriggio inizierà con i saluti di Antonia Willburger, vice presidente del CTA di Salerno, e di Lucio Ronca, presidente della CNA Salerno, seguiranno gli interventi di Vito Pinto, storico della ceramica vietrese, e Vincenzo Maraio, consigliere regionale della Campania ed in veste anche di firmatario della proposta approvata dal parlamentino campano.

Sono due gli obiettivi che s’intendono raggiungere: illustrare l’iter propedeutico alla candidatura e raccogliere le istanze che giungono dal territorio nonché dai ceramisti che rappresentano il baluardo della produzione artistico-artigianale del primo comune della Divina costiera.