A Tramonti ritrovato un ordigno bellico, programmata la rimozione

A Tramonti è stato ritrovato un ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale. La bomba inesplosa, sarà rimossa il giorno 20 luglio per la sicurezza dei cittadini. Sul ritrovamento vige il massimo riserbo.

Secondo le poche informazioni riportate da Saolerno Today dopo il ritrovamento, avvenuto nei giorni scorsi, la zona in cui si trova l’ordigno bellico è stata isolata e messa in sicurezza. Il 20 luglio, la bomba sarà rimossa dagli Artificieri.

Lo scorso gennaio, anche nella cittadina di Vietri sul Mare un escursionista, si era imbattuto in un ordigno inesploso nei pressi del monte di San Liberatore. Dopo aver sapientemente avvisato le autorità, l’ordigno è stato fatto brillare dalle forze dell’ordine.

Ancora oggi, è possibile imbattersi in residui bellici inesplosi in zone comunali. Capita infatti frequentemente che cittadini o aziende, durante lavori privati ritrovino nel sottosuolo ordigni, granate o proiettili di artiglieria.

Chiunque ritrovi un ordigno inesploso o abbia il sospetto che lo possa essere, è tenuto ad avvisare immediatamente le forze dell’ordine che attiveranno le procedure per la sua rimozione in sicurezza. Deve inoltre, attendere l’arrivo delle forze dell’ordine e segnalare il pericolo a coloro che inavvertitamente dovessero avvicinarsi.

Importantissimo è infine, mantenersi a debita distanza dall’ordigno, non maneggiarlo, cercare di disinnescarlo o neutralizzarlo, non ricoprirlo con il terreno, oggetti o altri materiali per nessuna ragione. Questo, per non incorrere in spiacevoli conseguenze.