A Tramonti il Concorso dei Presepi: iscrizioni aperte fino al 24 dicembre

Anche quest’anno si rinnova a Tramonti il Concorso dei Presepi che giunge alla sua 16esima edizione e propone il tema “Il Presepe della Tradizione”.

Il concorso è aperto a tutti, grandi e piccini, e comprende quattro categorie: il presepe dei privati, fisso e mobile, il presepe delle parrocchie e la sezione dedicata ai bambini e ai ragazzi under 14.

Quest’anno, per incentivare i cittadini a fare la propria parte per ricreare l’atmosfera natalizia in ciascuna delle tredici frazioni,  è stata istituita la categoria “Angoli di luce”, che riguarda le luminarie natalizie con cui i tramontani vorranno ornare i balconi, i terrazzi o i cortili delle proprie abitazioni.

Praiano: controlli della Polizia Municipale a lidi e spiagge / Foto

Controlli in questa prima domenica di luglio tra i lidi e le spiagge della Costeira Amalfitana per verificare la corretta applicazione delle norme anticovid.A...

Il bando di iscrizione al concorso scadrà lunedì 24 dicembre. Entro questa data gli interessati dovranno presentare domanda presso l’ufficio protocollo del Comune di Tramonti nei giorni e negli orari di apertura. Il modulo d’iscrizione può essere scaricato anche sul sito istituzionale del Comune e potrà essere inoltrato compilato alla mail segreteria@comunetramonti.it

A inizio gennaio la commissione di valutazione dei lavori in concorso comincerà il suo tour tra le case e le parrocchie di Tramonti per visionare i presepi e compilare le schede di valutazione. Il responso definitivo sarà reso noto il giorno della premiazione, domenica 13 gennaio, alle 17.30 all’Aula Consiliare del Comune di Tramonti.

«Sarà un momento di amore e di spiritualità, in cui l’arte si sposa con la fede nel segno del Natale e della Creazione – ha dichiarato l’assessore Vincenzo Savino. Un insegnamento che ci arriva da molto lontano, ma più che mai attuale. L’accoglienza e la solidarietà, quella che più di duemila anni fa hanno dimostrato per la Madonna e San Giuseppe e che adesso ci apprestiamo a riprodurre ed esaltare, con la consapevolezza che solo tendendo la mano potremo vivere in pace ed in serenità. Passano gli anni, ma rimane la passione e la voglia di rimanere uniti a celebrare questo profondo momento di festa».