A Tramonti 35 frane: la priorità è aprire la strada. Rocciatori all’opera / Foto e Video

Trentacinque smottamenti, di piccoli e grandi dimensioni. Tanti ne sono stati contati nel solo territorio comunale di Tramonti, il più flagellato da questa ondata di maltempo e dalle piogge incessanti che si sono abbattute sulla Costiera Amalfitana e non solo per effetto della frana di Pucara che lo tiene isolato dal resto del comprensorio e dove da stamane sono iniziati i lavori con l’intervento di mezzi meccanici e di quattro rocciatori.

E già da ieri è iniziata non solo la conta dei danni, ma anche l’avvio delle procedure per i lavori di messa in sicurezza alcuni dei quali sono stati effettuati in tempo di record come il ripristino del transito in via Carbonaro a Paterno Sant’Elia o nei pressi del ponte a metà tra le frazioni di Polvica e Paterno San’Arcangelo.

Maiori: traffico in tilt sulla 163. Mezzo pesante si blocca prima di Capo d’Orso

Traffico in tilt nel tardo pomeriggio di oggi sulla statale amalfitana 1663 dove un mezzo pesante diretto al porto di Maiori, invece di svoltare...

Resta interdetta al traffico la strada comunale Pendolo-Gete, mentre il transito pedonale è interrotto a Paterno Sant’Elia sia lungo la mulattiera, sia lungo la stradina sottostante che arriva nell’oasi della sorgente in località Pozzillo. E questo a causa di un ampio smottamento verificatosi quasi in concomitanza con la frana di Pucara.

Tanti altri piccoli smottamenti interessano il territorio comunale, compreso quello di Pietre alle spalle dell’abitazione evacuata ieri mattina dai Vigili del Fuoco di Nocera Inferiore e dai tecnici del comune. In seguito al provvedimento una famiglia è stata alloggiata in una struttura ricettiva della zona fin quando non si provvederà alla messa in sicurezza dell’area interessata.

Intanto la proprio sul fronte della frana, che è stato oggetto di verifiche da parte dei tecnici di comune, protezione civile e genio civile, che hanno disposto un intervento di somma urgenza, questa mattina sono iniziati i lavori di pulizia e di bonifica che dovranno portare, si spera in breve tempo, alla riapertura della provinciale Sp2 che unisce Tramonti a Maiori.

Una mannaia la chiusura della strada se si considera che sono centinaia le persone tra studenti, lavoratori e pendolari, che si spostano quotidianamente da Tramonti per raggiungere le scuole e posti di lavoro. Oppure semplicemente per commissioni o per disbrigare pratiche presso gli uffici sanitari, del lavoro e delle entrate tutti dislocati tra Amalfi e Maiori.

Il comune per alleviare il disagio, così come accadde nel gennaio 2014 quando sempre dallo stesso punto si staccò un’altra frana, ha ordinato la pulizia di una stradina che conduce alla ferriera e da cui si prosegue attraverso la rotabile fino al bivio di Pucara.

Una situazione che i cittadini, ma anche i pendolari degli altri comuni che utilizzano quotidianamente la Sp2 per raggiungere l’Agro o la stessa Tramonti, sperano si risolva in breve tempo. Anche se è difficile azzardare ipotesi considerato il nuovo peggioramento delle condizioni meteo annunciato per domani e in seguito al quale è stata diramata un’altra allerta meteo dalla protezione civile della Regione Campania.