A Salerno stop ai botti di Capodanno. Multe salatissime per chi usa fuochi proibiti

Salerno bandisce lo sparo di fuochi d’artificio nei luoghi pubblici e in quelli privati dove sarà vietato accendere, lanciare e far esplodere mortaretti, petardi, bombette e articoli pirotecnici in genere. Ad eccezione degli utilizzi autorizzati ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti. Lo ha deciso il sindaco facente funzioni di Salerno, Vincenzo Napoli, che nell’ordinanza emessa in questi giorni garantisce deroghe solo per quegli articoli pirotecnici di libero commercio per i quali è consentito l’uso ma unicamente in zone isolate e comunque a debita distanza da persone e animali. Anche per questo tipo di botti, permane il divieto all’interno ed in prossimità di scuole, ospedali, uffici pubblici, luoghi di pubblico e in tutte le vie e le piazze affollate. La violazione dell’ordinanza comporterà sanzioni amministrative il cui importo è compreso i 25 ed i 500 euro, oltre al sequestro del materiale utilizzato o illecitamente detenuto e alla successiva confisca. L’ordinanza avrà una durata di sette giorni e più precisamente sarà applicata nel periodo che va dal 31 dicembre al 6 gennaio 2016, durante il quale è fatto divieto di dar fuoco a botti proibiti.