A Napoli una mostra sull’ “Esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina”

L’ottava meraviglia del mondo è esposta a Napoli. Stiamo parlando dell’ “Esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina”, che si terrà fino al 28 gennaio 2018 alla Basilica dello Spirito Santo di via Toledo.

La scelta della Basilica dello Spirito Santo non è casuale poiché l’imponente luogo di culto, simbolo della spiritualità e della cultura cattolica, richiama la sacralità e la forza del Mausoleo che ospita le statue in Cina. Nel cuore di Napoli si rafforza così il legame tra la città e la cultura cinese.

La mostra, che è un vero e proprio viaggio nella Cina di 2200 anni fa, rappresenta l’esposizione più completa mai creata sulla necropoli, sulla vita del Primo Imperatore e sull’Esercito di Terracotta, ottava meraviglia del mondo, per l’impatto visivo che l’estensione della Basilica cinquecentesca restituisce.

Million day 15 agosto estrazione di oggi, i numeri vincenti

Cinque numeri e un po' di fortuna per provare a vincere un milione! Sono solo questi gli ingredienti per vincere a Million Day e...

L’Esercito di Terracotta conta più di 300 riproduzioni di statue: 170 soldati, carri, armi e oggetti scoperti nella necropoli. Sotterrato nel suolo dello Xi’An, nella Cina orientale, l’esercito fa parte del mausoleo dedicato all’Imperatore e le statue, le armi, le armature, i carri da guerra, il vasellame e gli oggetti che richiamano alla vita quotidiana dell’antica Cina, presenti nella mostra, sono ricavati dagli unici calchi esistenti, frutto del lavoro e delle attente rifiniture di artigiani cinesi.

In occasione della mostra a Napoli, la spettacolarità delle statue è esaltata anche da un’installazione luminosa con inserti audiovisivi. Videoproiezioni su schermi giganti, audioguide e una zona interattiva contribuiscono a far immergere il visitatore in un’atmosfera unica.

“La scelta di Napoli per esporre la grande mostra internazionale sull’Esercito di Terracotta e il Primo Imperatore, poggia su importanti affinità culturali – ha dichiarato il curatore della mostra Fabio Di Gioia-. Basti pensare alla grandiosa e vivida operosità che fu necessaria alla realizzazione dell’imponente meraviglia oggi ritrovata nella Necropoli di Xi’an, all’ingegnosa capacità organizzativa, alla velocità di produzione e alla notevole raffinatezza del lavoro degli artigiani che hanno dato volto e carattere sempre diversi a oltre 8.000 sculture”.

La mostra è aperta tutti i giorni, dal Lunedì alla Domenica, dalle 10.00 – 20.00. L’ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura.