A Gragnano ritorna la «Festa della pasta». Ecco gli eventi dall’8 al 10 settembre

La pasta è uno dei simboli più conosciuti e apprezzati non solo di Napoli e provincia ma del made in Italy nel mondo. Proprio per celebrare la pasta si terrà a partire da domani, fino al 10 settembre, nella sua patria, Gragnano, la manifestazione “Pasta, Amore… e Pomodoro”.

Organizzata dal Consorzio Pasta di Gragnano IGP, con il patrocinio del Comune di Gragnano, vedrà la partecipazione di dodici tra i migliori chef del territorio, che prepareranno alcuni piatti della tradizione della cucina napoletana.

Ad animare le tre serate e allietare il soggiorno dei tanti che parteciperanno ci saranno diverse esibizioni e spettacoli. Domani, venerdì 8 settembre, il comico fondamentalista napoletano Simone Schettino farà ridere e divertire grandi e piccini.

Amalfi: cambio di location per la manifestazione degli stagionali. Sarà in Piazza Municipio

Cambio di location per la manifestazione degli stagionali di domenica 31 maggio ad Amalfi. La protesta avverrà infatti in piazza Municipio alle 10.30."La nostra...

A seguire lo spettacolo del giovane ballerino tedesco Sven Otten che spopola nelle piazze e noto per aver fatto impazzire il web con il suo ballo inserito in uno spot della Tim.

Non solo grande cucina della tradizione alla festa della pasta a Gragnano ma anche grande musica, con Enzo Avitabile che salirà sul palco sabato 9 settembre alle ore 22 che condurrà i presenti in un vortice di emozioni con i suoi ritmi afro-americani.

Pagando il ticket di 5 euro, con i quali scegliere un piatto di pasta e un bottiglia di acqua, le proposte saranno quelle di: Alfonso Caputo preparerà gli “Spaghetti aglio e olio, pomodoro San Marzano e basilico”; Luigi Salomone proporrà la sua “Candela laccata di zuppa forte, yogurt di bufala e finochietto”; Giulio Coppola de “La Galleria” di Gragnano si dedicherà alla “Pasta al pomodoro d’oro” con pomodorino giallo, passata di pomodoro San Marzano, pomodoro di Sorrento, Corbarino e pomodoro ramato. Andrea Napolitano preparerà il suo “Mischiato leggero con pomodori lampadina, raviulillo e friselle”; Giacomo De Simone delizierà gli ospiti con “Il sole nel piatto” utilizzando orzo o tubetti piccoli e pomodoro giallo passato mentre Mario Cinque dello Yacht Club di Castellammare di Stabia cucinerà una “Pasta mista con fagioli arrecanati e ‘nduja”.

Il 9 di settembre protagonista a “la Pasta del giorno dopo” anche la Costiera Amalfitana con Pasquale Torrente de “Il Convento di Cetara” con gli Spaghetti alla “Scammarro a sinistra” e il pomodoro Corbarese; Michele Deleo di “Palazzo Avino” di Ravello con Mezzi rigatoni con “Pomodorini gialli, spadino fresco, capperi disidratati e sfusato amalfitano” le altre proposte saranne realizzate dallo chef Peppe Guida dell’Osteria “Nonna Rosa” di Vico Equense con i “Rigatoni alla norma affumicati”; Giovanni Sorrentino del ristorante “Gerani” di Santa Maria La Carità con “A Frittat e maccarun” preparata con la Pasta mischiata; Vincenzo Vaccaro de la “Cucina 82” di Gragnano con “Pasta e patate?molto meglio il giorno dopo!” la cui ricetta prevede l’impiego di Archetti o Pasta mista lunga;