A cosa ha giocato l’astronauta Alan Shepard sulla luna nel 1971

Shepard iniziò la sua carriera nella Marina Statunitense dopo la laurea conseguita ad Annapolis, sul Cogswell, schierato nell’Oceano Pacifico durante la Seconda guerra mondiale. Successivamente frequentò la scuola di volo a Corpus Christi, in Texas, e a Pensacola, in Florida, conseguendo il brevetto nel 1947.

Fu assegnato poi allo Squadrone di volo 42, dapprima a Norfolk e successivamente a Jacksonville, in Florida. Compì molti voli a bordo di aerei militari sopra il Mediterraneo.

Nel 1971 l’astronauta Alan Shepard ha giocato a golf sulla luna. Quella fu la sua seconda missione nello spazio, come comandante dell’Apollo 14: dieci anni prima Shepard era diventato il primo statunitense nello spazio, nell’ambito del programma Mercury a bordo della navicella Freedom 7.

Vie del mare: dal 19 maggio quattro collegamenti tra Sorrento e Napoli

La compagnia di navigazione Alilauro Gruson riattiva, dal 19 maggio, quattro collegamenti via mare tra Sorrento e Napoli. Gli orari previsti sono alle ore 8.10...

Anche se la sua partita finì male (la palla terminò la corsa in una buca), Shepard poté così provare la forza di gravità lunare. Dopo la missione Apollo 14, Shepard riassunse l’incarico di Capo dell’Ufficio Astronauti nel giugno 1971. Fu promosso Contrammiraglio prima del definitivo collocamento a riposo il 1º agosto 1974.

Shepard morì di leucemia vicino alla sua casa a Pebble Beach (California) all’età di 74 anni. Louise Brewer, sua moglie per 53 anni, morì cinque settimane più tardi. Entrambi furono cremati e le loro ceneri furono disperse insieme da un elicottero della Marina su Stillwater Cove, di fronte alla loro casa di Pebble Beach. Oggi, nel Forest Hill Cemetery di Derry, nel New Hampshire, è presente un epitaffio intitolato alla coppia.