30 anni e la paura di rimanere calvo. La soluzione é in Turchia.

Paura di rimanere calvo, ma anche di fare un trapianto di capelli
Ecco la storia: 30 anni e la paura di rimanere calvo. La soluzione é in Turchia.

„Abbiamo preso in giro il primo amico, abbiamo ripreso in giro il secondo amico, abbiamo dichiarato la moda del trapianto per il terzo amico e non abbiamo nemmeno fatto caso al quarto amico della compagnia che si é recato in Turchia per effettuare un trapianto di capelli con la tecnica FUE“.

 

Ivana Icardi chi è, età, fidanzato, diffida Wanda Nara e curiosità sorella Mauro Icardi

Ivana Icardi è una delle protagoniste di questa edizione del Grande Fratello.La conduttrice, Barbara D'Urso ha voluto mixare tra i partecipanti persone che ospiti dei suoi programmi e...

Cosí commenta Giovanni, un possibile paziente di Elithairtransplant, il quale si chiede „Saró io il quinto fortunato a finire sotto le grinfie del Dottor Balwi, lo stesso specialista dove sono stati i miei amici?“ Giovanni ha 30 anni e lavora come impiegato. La zona calva sulla sua testa sembra crescere a vista d´occhio, mentre ogni settimana accompagna il padre di 70 anni a farsi accorciare i capelli dal parrucchiere.

Alcuni suoi amici si sono giá sottoposti a un trattamento, ma Giovanni ci confessa le sue paure, che possono essere le stesse paure di tutti noi. Vale la pena soffermarsi ad analizzare questo nuovo fenomeno e tutte le paure ad esso connesse.

Per maggiori informazioni clicca qui 

Il costo

La prima paura é quella di spendere quattro stipendi per un´operazione, che poi „chissá se funziona veramente“. Per fortuna, i suoi amici hanno trovato una soluzione: piuttosto che fare l´operazione in Europa, si sono recati in Turchia, dove i costi della vita sono piú bassi e i prezzi risultano quindi per lo meno dimezzati. A un anno dopo l´operazione i suoi amici si ritrovano una bella capigliatura. Giovanni sembra quindi rassicurato dai loro risultati.

Il viaggio all´estero

Le ultime vacanze a Parigi e a Madrid sono state bellissime, ma fare un viaggio fino in Turchia sembra eccessivo. Elithairtransplant gli metterebbe a disposizione un´autista per recarsi in hotel e in clinica e una interprete che lo accompagnerá durante il suo percorso. Quindi anche questo problema sembra risolto. Inoltre, i consulti telefonici avvengono con ewsperti di madrelingua italiana, che seguono passo passo tutte le fasi dell´operazione.

L´operazione

Giovanni non si é ancora liberato della paura degli aghi e se si parla di un´operazione, il nostro uomo coraggioso inizia a tremare all´idea dell´ago dell´anestesia. Anche in questo caso la sua paura risulta infondata, in quanto il Dottor Balwi non usa un ago, bensí una sorta di tubo che spruzza la sostanza, senza iniettarla. Il sistema Comfort-in é infatti una delle prerogative della clinica.

L´operazione non sará certo una passeggiata. I suoi capelli vengono prelevati uno per uno dalla parte bassa della testa per essere spostati nella parte calva. Giovanni dovrá semplicemente stare sdraiato per qualche ora guardando la televisione, mentre il Dottor Balwi e la sua equipe faranno tutto il resto. Dopo l´operazione inoltre, dovrá solo riposarsi e seguire la terapia consigliata dal dottore.

Il post operazione

La palestra é una delle passioni del nostro caro Giovanni, che non vuole rinunciare all´attivitá fisica per troppo tempo. Ovviamente, si tratta di un´operazione e quindi Giovanni dovrá astenersi dagli esercizi alla panca per qualche tempo. Dopo alcune settimane potranno tornare nuovamente a fare sport, senza nemmeno ricordarsi di aver fatto il trapianto.

La vera paura di Giovanni

„Ma io non ho mica paura del trapianto, é solo che…“. Per Giovanni abbiamo un consiglio semplicissimo, cosí come per tutti coloro che sono indecisi sull´operazione. Non é certamente una scelta facile, ma basterá affidarsi nelle mani degli esperti e dedicare un paio di giorni a se stessi per affrontare l´operazione senza preoccupazioni. L´unica cosa di cui avere veramente paura é di avere il rimorso di non essersi rivolto prima al Dottor Balwi e al suo team.

Per maggiori informazioni clicca qui