Roscigno Vecchia: il Borgo Fantasma del Cilento. Ecco chi ci Vive

Nel cuore del Parco Nazionale del Cilento si trova un paese fantasma dove vive un unico abitante: si tratta del borgo di Roscigno Vecchia. La storia del paese cilentano e del suo custode, Giuseppe Spagnuolo, ha attirato l’attenzione anche delle telecamere di National Geographic che ha deciso di farvi tappa per visitare quel paese che è stato definito come la “Pompei del ‘900”.

Roscigno Vecchia è oggi uno dei più particolari borghi fantasma grazie alla sua architettura rurale, costituita da case basse in pietra, vicoletti e una piazza centrale, Piazza Nicotera, dove sono ancora più che visibili i resti della chiesa principale. Durante il corso degli anni tutti i suoi abitanti si sono forzatamente spostati nella zona nuova a causa delle numerose frane ed alluvioni che hanno da sempre devastato il paese.

Divieto di transito bus a Vettica: l’esasperazione dei lavoratori

Ancora problemi di viabilità a Vettica di Amalfi dove lo scorso mese di dicembre una frana si è riversata sul manto stradale tenendo l'arteria...

Nonostante ciò, Roscigno Vecchia non è stata del tutto abbandonata perché, ancora oggi, ci vive una sola persona. Giuseppe Spagnuolo vaga tra le stradine del borgo, lì dove il tempo sembra essersi fermato nei primi anni del Novecento, nel momento esatto in cui gli abitanti di Roscigno hanno iniziato la loro inesorabile migrazione.

foto Giovanni Scala

Dopo aver viaggiato tra la Lombardia e la Svizzera, il signor Giuseppe ha poi deciso di ritornare nel suo paese natio per godersi il meritato riposo dopo tanti anni di lavoro. Pipa in bocca e cravatta, Giuseppe ha tante storie da raccontare e ha riferito di non sentirsi mai solo anche perché è letteralmente sommerso dalle tante lettere che gli arrivano da tutte le parti del mondo.

Visitare Roscigno Vecchia è sicuramente un’esperienza da fare: è un percorso attraverso la storia e la memoria di un’Italia rurale ormai dimenticata, e che proprio per questo esercita un fascino impareggiabile sui numerosi turisti e curiosi che arrivano fin qui per vedere con i propri occhi uno dei più suggestivi borghi fantasma d’Italia.