Gragnano, il “Boss in Incognito” diventa pastaio. Giuseppe Di Martino protagonista della puntata in onda il 25 gennaio

La terza edizione di Boss in Incognito sbarca a Gragnano, patria della pasta trafilata al bronzo. Protagonista della sesta puntata che sarà trasmessa su Rai 2 il 25 gennaio, sarà Giuseppe Di Martino già presidente del consorzio “Consorzio Gragnano Città della Pasta” e titolare dello storico Pastificio Di Martino. Dopo aver fatto un viaggio con Leonardo Massa a bordo della MSC Crociere, questa volta Flavio Insinna porterà gli spettatori del reality show all’interno dell’opificio di via Castellammare. L’azienda, fondata dal nonno del Boss, Giuseppe Di Martino, vive una nuova vita grazie ai nipoti, Giuseppe e Giovanna che hanno fatto sì che il marchio si potesse estendere e fatturare fino a 100 milioni di euro. Giuseppe Di Martino, nei panni del concorrente di un reality show, cercherà di guadagnarsi un contratto di lavoro affiancando i suoi stessi operai, ignari di avere accanto il loro capo. Flavio Insinna approda, così, all’interno di uno storico pastificio che grazie alle nuove leve ha implementato la produzione estendendosi con lo stabilimento di Capua che produce quasi esclusivamente per il mercato estero, il Pastificio dei Campi e il nuovo marchio Antonio Amato acquisito da Di Martino in seguito al fallimento dell’azienda salernitana.