Tramonti: grande successo per gli attori della Nuova Orizzonti. “Tonino la Patacca” va in pensione e fa il boom di incassi

Cala il sipario sulla rappresentazione “Tonino la Patacca va in pensione?” portata in scena nei giorni 25-26-29 dicembre e 2-3-5 gennaio nell’anfiteatro dell’istituto G.Pascoli di Tramonti dal gruppo teatrale Tramonti Nuovi Orizzonti. Boom di presenze ad una commedia che ha portato in scena uno degli interrogativi più ricorrenti del nostro tempo: andremo mai in pensione? Tonino La Patacca attraverso imbrogli e sotterfugi riesce ad avere la pensione di invalidità che verrà messa in discussione da controlli della previdenza sociale. Ma dopo varie perizie e proprio nel momento in cui decide di abbandonare la follia, gli viene confermata la pensione. La commedia brillante in due, atti che ha toccato temi importanti sia della politica nazionale che quelli riguardanti la raccolta differenziata oltre ovviamente alla truffa ai danni dello Stato, è stata condita in scena da una disarmante ironia incassando così successi di critica e di pubblico per un risultato davvero inaspettato. L’iniziativa anche quest’anno ha uno scopo benefico. Infatti, l’associazione Nuovi Orizzonti da sempre impegnata nel sociale, devolverà l’intero ricavato della prima serata all’associazione “tutti insieme per Giuseppe” che combatte contro la gangliosidosi gm1, gruppo di malattie del metabolismo di un particolare tipo di lipidi e malattie affini. Anche quest’anno risate, ironia e dedizione messe al servizio di chi ne ha più bisogno. Perché, come hanno scritto gli attori della Nuova Orizzonti (un plauso va ad Antonio Giordano, Francesco Amato, Lucia Maiorano, Raffaele Falcone, Antonio Savino, Immacolata Vaccaro, Rosa Amodio, Davide Giordano, Antonio Amatruda, Michele Somma, Francesco Mascolo e Pietro Cuccurullo) “un sorriso non impoverisce chi lo dona, ma arricchisce chi lo riceve”.