Ospedale Costa d’Amalfi: sulla cardiologia i sindaci ringraziano Vincenzo De Luca

Il Comune di Ravello, tramite il consigliere delegato alla salute, Franco Lanzieri, unitamente alla Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi, ringraziano il presidente Vincenzo De Luca, il responsabile alla salute della Regione Campania, Enrico Coscioni, l’onorevole Tino Iannuzzi, già relatore lo scorso anno di una interrogazione parlamentare per il riconoscimento della Costiera quale zona disagiata, ed vertici della sanità regionale, nonché il direttore Generale dell’A.O.U dell’azienda ospedaliera San Giovanni e Ruggi d’Aragona, Vincenzo Viggiani e il direttore sanitario Angelo Gerbasio, il capo dipartimento Giancarlo Accarino per avere tenuto ben presente le giuste esigenze della popolazione residente e dei numerosissimi turisti, scongiurando la chiusura della Cardiologia al Pronto Soccorso del locale presidio ospedaliero. Il reparto del “Costa d’Amalfi” si è dimostrato in questi anni, ed in particolare in questi ultimi giorni, una insostituibile presenza, che ha permesso di salvare la vita a più persone, confermando la funzione salvavita dell’ospedale, collocato in una zona tanto bella e prestigiosa, quanto lontana da altri centri – spiega il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier – Così come sostenuto dalla Conferenza dei Sindaci, la collaborazione tra le istituzioni continua a dare dei frutti positivi nell’interesse generale della collettività, per garantire la difesa del diritto alla salute”.