Dolce parentesi domenicale: le squisite zeppole di patate alla salernitana

Foto by Pagina Facebook Il Portale di Salerno

A Napoli le chiamano graffe, ma le zeppole di patate alla salernitana sono ciambelle dolci di patate rigorosamente fritte, sono soffici e buonissime, e sono morbidissime grazie alla presenza delle patate lesse nell’impasto, che lo rende particolarmente umido e morbido.

Apprezzate per la loro estrema sofficità, non potrete fare a meno di notare la dolcezza dello zucchero che le riveste, che incanta ogni palato.

Andiamo a vedere la ricetta originale doc delle zeppole di patate alla salernitana.

Salerno, sanità nel caos: l’Asl esaurisce i tetti di spesa. Ai cittadini toccherà pagare

Brutte notizie dall’Asl salernitana: sono esauriti i tetti di spesa in tutte le branche della specialistica ambulatoriale. Dopo il fermo ad inizio settimana degli...

Ingredienti per 30 zeppole

500 gr di patate
800 gr di farina 00 circa (la quantità precisa però dipende da quanta farina assorbono le patate)
5 uova
5 cucchiai di limoncello
4 cucchiai di zucchero
50 gr di burro
1 scorza di limone grattugiata
25 gr di lievito di birra
Olio di semi
150 gr di zucchero (per cospargere le zeppole)

Ecco poi il procedimento da seguire passo per passo per fare delle ottime zeppole di patate alla salernitana.

Lessare le patate in abbondante acqua per 40 minuti circa.

Appena le patate sono cotte, ancora calde, spellarle e passarle nello schiacciapatate e disporle al centro della farina.

Disporre la farina sulla spianatoia e al centro disporre le uova, lo zucchero, il burro ammorbidito, il lievito di birra e le patate schiacciate.

Lavorare incorporando man mano la farina e il limoncello.

Appena l’impasto inizierà a prendere consistenza, aggiungere la scorza grattugiata di limone della nostra costiera.

Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e non appiccicoso e formare un panetto morbido.

Formare con l’impasto dei cordoncini di un centimetro e mezzo di spessore.

Tagliarlo quindi in pezzi lunghi una ventina di centimetri e incrociarne le estremità in modo da ottenere delle ciambelle.

Mettere a lievitare le zeppole sulla spianatoia al caldo per circa 2 ore, distanziandole le une dalle altre.

Nel frattempo, in una padella dai bordi alti versare l’olio di semi e quando l’olio sarà bollente, calare le zeppole nel recipiente.

Friggere le zeppole per 3 o massimo 4 minuti o finché non saranno dorate.

Lasciar sgocciolare le zeppole su fogli di carta assorbente e, ancora calde, passarle nello zucchero in modo che lo zucchero aderisca bene su tutta la superficie.

Servire le zeppole appena tiepide, non roventi, nè tantomeno fredde.

Buon appetito!

Fonte della ricetta: Pagina Facebook Solo Per Chi Ama Salerno