Vico Equense: in giro per il Parco dei Monti Lattari con Culturanatura, Aigae e Legambiente

Il Parco regionale dei Monti Lattari celebra il turismo naturalistico. Il parco nostrano patrocina e ospita due eventi d’eccezione: la conclusione del corso AIGAE e CULTURANATURA che ha portato alla formazione di 29 Guide ambientali ed escursionistiche, e l’adesione alla Giornata della Guida dedicata alle zone terremotate del Centro Italia.

Il Parco regionale dei Monti Lattari è a lavoro da tanti anni per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo del turismo naturalistico nella Penisola Sorrentina, una delle mete più ambite ed amate della Campania. “Abbiamo lavorato sodo per ridare a questi luoghi la centralità che meritano nelle mete del turismo verde e culturale –  ha dichiarato Giuseppe Guida, presidente del Parco dal 2010 – . Oggi la Penisola Sorrentina, con il Parco dei Monti Lattari e l’area marina protetta di Punta Campanella, sono un luogo importante per la conservazione della natura ed il turismo ambientale in Campania.”

Proprio per questo motivo è stato indetto il corso di formazione per 29 nuove Guide ambientali ed escursionistiche che terminerà il primo giugno con le prove d’esame. Il corso è stato realizzato da CULTURANATURA, tra l’isola d’Ischia e Calvanico, con AIGAE, la più grande associazione di guide italiane, riconosciuta dal Ministero dello sviluppo economico.

“IschiaSafari” riparte con la terza edizione. Ecco gli appuntamenti

Prende il via domani, 18 settembre, la terza edizione di “IschiaSafari”, il format a metà strada tra un viaggio itinerante della tradizione culinaria italiana...

Il giorno successivo all’esame delle guide è subito prevista una prova escursionista nel Parco dei Monti Lattari. Anche quest’anno, infatti, AIGAE organizza la Giornata della Guida, che si terrà venerdì 2 giugno 2017 in collaborazione con Legambiente, nelle iniziative di “Voler Bene all’Italia”. Un grande evento diffuso che ha come protagonisti migliaia di territori. All’evento possono partecipare tutti i cittadini, versando solo 5€ che saranno interamente devoluti alle zone terremotate.

Tra strade Romane, affreschi quattrocenteschi, leggende e imponenti paesaggi carsici, il percorso offrirà ai partecipanti una vista mozzafiato sul golfo di Napoli e la riscoperta dell’immenso valore storico, culturale e naturalistico di Vico Equense.

Per tutti coloro che volessero partecipare all’escursione, l’appuntamento è per venerdì 2 giugno alle 9.00 alla piazzetta antistante la chiesa di Santa Maria ‘a Chieia, presso il Convento di S. Francesco in località S. Francesco a Vico Equense.  Il percorso è ad anello, lungo circa 7 km, di difficoltà medio bassa. La durata prevista è di circa 4 ore e il ritorno è previsto per le 13.30. Il dislivello massimo in salita è di 150 m.

Sentiero Torca Marina del Cantone, uliveti

Per l’escursione è consigliato vestirsi a strati, munirsi di cappello o bandana e indossare scarpe da trekking. C’è inoltre la possibilità di parcheggiare l’auto gratuitamente. Per ulteriori info e prenotazioni è possibile scrivere all’indirizza mail info@culturanatura.it o telefonare al 3356471440