Un solo elicottero sull’incendio di Tramonti. Il vento alimenta le fiamme / Foto e Video

Avanzano impietose le fiamme che da ieri pomeriggio stanno distruggendo i boschi tra Sant’Angelo e Monte Finestra a Tramonti. L’incendio divampato nel tardo pomeriggio di ieri cinge completamente l’intero contrafforte di roccia che si affaccia con i suoi valloni sulla frazione Ponte. E le fiamme col vento di queste ore rischiano di estendersi anche alla parte bassa mettendo in allarme gli abitanti della zona.

Sul rogo, questa mattina, ha operato per circa un’ora un elicottero del servizio antincendio della Regione Campania che ha effettuato alcuni lanci nella zona dove le fiamme si stavano estendendo. Poi da allora nulla più. Le fiamme ora si stanno estendendo anche alle cime circostanti compresa quella su cui sorgono le antenne dell’Esercito.

A Minori il presepe dipinto di Giacomo Palladino. In mostra dal 16 dicembre

Si distingue per essere una sorta di compendio creativo di tante natività di cui è ricca la storia dell'arte internazionale. E' il presepe dell'artista...

Il rogo di Tramonti, probabilmente divampato dopo lo scollinamento delle fiamme dal lato di Monte Sant’Angelo che si affaccia sull’Agro, ieri sera visto da Maiori e dalle abitazioni che sorgono lungo la l del comune montano della Costiera, metteva davvero paura.

Uno spettacolo raccapricciante quelle fiamme che ardevano la folta macchia mediterranea e dinanzi al quale l’uomo si sente impotente.

Una riflessione quella che è la situazione incendi in Campania e in particolare in Costiera Amalfitana è stata aperta nel corso del convegno svoltosi ieri sera a Tramonti a margine dell’happening di nettare di uve e sapori “Calici di Stelle”.

L’attenzione, complice l’argomento, ovvero «L’alt(r)a Costiera», è stata focalizzata anche sulla situazione incendi e della necessità di una cabina di regia locale come ai tempi della ex comunità montana penisola amalfitana, ente sovracomunale dotato di una sala operativa e di dispositivi monitoraggio delle montagne.

Una cabina di regia che sia in grado anhe di operare nel settore turistico e nella promozione dei territori a vocazione agricola.

Intanto la Costiera Amalfitana continua a bruciare e il fronte di fuoco a Tramonti va estendendosi in maniera impressionante.

La Costiera che brucia è un colpo al cuore… 😔

Publié par Amalfinotizie sur vendredi 11 août 2017