Turismo record nel napoletano: isole prese d’assalto dai turisti

Week end di fuoco per le isole di Ischia e di Procida. Come riporta il Mattino, il fine settimana appena trascorso ha fatto registrare un amento del +15% di persone che si sono imbarcate per le due isole dal solo scalo marittimo di Pozzuoli.

Il porto puteolano è stato preso d’assalto non solo dai turisti cosiddetti “mordi e fuggi” ma anche da chi ha deciso di trascorrere le proprie ferie sulle due isole del napoletano.

Nell’ultimo fine settimana nel porto di Pozzuoli sono transitate più di tremila persone e, rispetto alla settimana precedente, l’incremento è stato di circa duemila turisti in più. E si prevedono ulteriori incrementi di flussi turistici mano a mano che si avvicina Ferragosto.

Luci d’Artista a Salerno segnalato tra i migliori Festival delle Luci del globo

Le Luci d'Artista di Salerno sono state annoverate tra i migliori Festival delle Luci in Europa e nel Mondo da un noto sito di...

Dai dati comunicati dalla Guardia Costiera di Pozzuoli diretta dal comandante Marco Ruberto, il numero di persone imbarcate nel solo mese di luglio è stato fino ad ora di oltre 82mila unità. La novità rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è un aumento di oltre il 15% di persone che sono transitate nel porto di Pozzuoli per raggiungere Ischia e Procida.

E l’estate da record si registra anche a Capri dove da settimane si registrano migliaia di presenze giornaliere e i servizi sono ormai al collasso.

Tra numero chiuso, congestionamento e sbarchi record, il sindaco Gianni De Martino si è fatto portavoce del discontento dei capresi rinnovando il suo appello al viceministro Borletti Buitoni di non dimenticarsi del sovraffollamento delle principali mete turistiche italiane.

Nei giorni scorsi infatti si è registrato che in tre ore accostano sull’isola 26 mezzi tra aliscafi e jet con quasi seimila persone a bordo. In poco più di 15 minuti , dalle 9,51 alle 10,08, sbarcano più di mille persone e ciò significa che qualcosa non torna e che l’ordinanza 99 del 1999 non viene rispettata.

Il provvedimento disciplina il periodo e l’intervallo di tempo per arrivi e partenze da e per Capri, ma impone anche alle compagnie di navigazione precise modalità di svolgimento delle attività e del loro servizio a terra.