Tripadvisor premia Furore. Nel «paese che non c’è» ristorazione al top

Ancora buone notizie per quanto riguarda il settore enogastronomico in costiera. Tra i vari paesi della Costa d’Amalfi, Furore ha conquistato il vertice della speciale classifica Tripadvisor 2016 nel settore dell’arte culinaria.

L’analisi del noto sito di recensioni, dal titolo “Nuove frontiere dell’ospitalità”, riguarda tre segmenti: ricettività alberghiera, attrattività e ristorazione. Fra i quattordici centri della Divina, Furore è seconda nell’accomodation, ottava nell’attractions e prima assoluta nell’eateries con 4,53 punti su 5.

“Villa Rufolo mille anni di magia”, ingresso gratuito per gli studenti della Costa d’Amalfi

Una bella iniziativa e una grande opportunità per i giovani della Divina, che potranno assistere gratuitamente all'evento di proiezioni mappate “ Villa Rufolo Mille Anni di...

“Un risultato sicuramente lusinghiero – afferma il sindaco di Furore Ferraioli –  che non è casuale ma scaturisce da un impegno forte sia degli operatori del settore, sia dell’amministrazione Comunale nella tutela del terroir. Essere il paese del Fiorduva, confermato il miglior bianco d’Italia anche per il 2017, è già di per se un fatto assai importante. Se a questo si aggiunge la capacità di valorizzare i prodotti agricoli locali e di salvaguardare l’ancoraggio al territorio e alla stagione della cucina della Volpe Pescatrice si può subito capire il segreto di questo successo.”

Le opinioni degli utenti della principale community di viaggi attribuiscono alla Divina punteggi che vanno in media da 4.43, per il settore alberghiero, a 4.13 per la ristorazione. Alle attrattive il voto più alto: 4.57. A Salerno per le tre tipologie di preferenza i turisti hanno assegnato voti che vanno dal 4.2 al 3.97. Anche nel capoluogo le attrattive sono quelle che incassano il punteggio maggiore (4.42) mentre in cima alla graduatoria per offerta alberghiera figura Atrani con 4.72.

In quella stilata invece per le attrazioni la palma d’oro va ad Amalfi (4.73 è il punteggiò più alto in assoluto) mentre per la ristorazione al primo posto c’è appunto Furore con 4.53.Sul fronte delle attrazioni sorprende il secondo posto di Tramonti che, con 4.63, si colloca alle spalle di Amalfi precedendo un’altra perla come Positano (4.61). A Seguire Maiori e Scala ex aequo con 4.59.

Per la ristorazione incredibile ma vero: dopo Furore si collocano Conca dei Marini (4.51) e Scala (4.5) che precedono nell’ordine Atrani, Praiano, Tramonti e Positano. Ottava è invece Amalfi e decima addirittura Ravello. In mezzo alle due Maiori con 4.15.

Dalla media dei voti, che si esprimono da 1 a 5 con gli ormai famosi pallini verdi, emergono una serie di novità. Come ad esempio il secondo e terzo posto di Furore e Conca dei Marini (rispettivamente con 4.65 e 4.63) nel settore della ricettività alberghiera. Una graduatoria questa chiusa da Maiori, Vietri e Minori agli ultimi tre posti con 4.33, 4.1 e 4.09.