Tramonti: torna la “Festa del Villaggio”. Il 13 e 14 agosto pizza e vitello arrosto

Si è imposto come uno degli eventi più attesi e amati del palinsesto estivo non solo di Tramonti ma della Costiera Amalfitana. Torna anche quest’anno puntuale il 13 e 14 agosto la “Festa del Villaggio” nella frazione Pietre.

Un evento nato da qualche anno ma che richiama una serata rimasta nei cuori di tante persone della frazione del comune collinare della Divina. Nel 1988 un gruppo di amici, tornati a Tramonti per le vacanze estive, intorno al fuoco dove cuoceva un intero vitello, passarono una serata di divertimento, convivialità e amicizia insieme all’intera comunità di Pietre.

Ristoranti d’Italia 2018: ecco i migliori 68 della Campania secondo l’Espresso

E’ stata presentata questa mattina a Firenze, negli spazi della Stazione Leopolda, l’edizione 2018 de “I Ristoranti d’Italia”, la storica guida de L’Espresso che...

A distanza di 25 anni da quell’avvenimento un gruppo di giovani ha deciso di far rivivere quell’atmosfera di amicizia e divertimento a tutta la popolazione, riproponendo con cadenza annuale la “Festa del Villaggio”, come sempre il 13 e 14 agosto.

Grazie all’impegno dei giovani del Circolo Anspi San Espedito di Pietre, l’evento riesce a richiamare a Tramonti migliaia di visitatori e turisti provenienti da ogni dove. Come ormai accade da alcune edizioni, anche in questo 2017, lunedì 13 agosto sarà possibile gustare la pizza mentre si assiste alla cottura del vitello che potrà essere gustato il giorno successivo.

Divertimento assicurato in entrambe le serate grazie al gruppo musicale Alfasound, che animeranno la serata di lunedì, mentre A’ paranza ro Tramuntan, risuonerà il 14 agosto con canti e balli della tradizione con Toni Saggese e gli Zampognari di Arienzo, insieme alla simpatia contagiosa di “Mariano Bruno” il comico che tanto successo ha riscosso a Made in Sud.

Due serate all’insegna della convivialità, del buon cibo, nello scenario unico ed inconfondibile scenario di Tramonti assolutamente da non perdere.