Tramonti: ecco il calendario «glocal» con dodici scatti d’autore

Bellezze naturali, agroalimentare, antichi mestieri. Il meglio insomma per “Vivere Tramonti” anche attraverso le immagini. Sono quelle del calendario prodotto dal Comune e che anche quest’anno entrerà in migliaia di case, tra cui quelle di tantissmi oriundi, consigliando ricette, luoghi da visitare, antiche usanze che ritrovano nella saggezza popolare dei proverbi il filo conduttore con la tradizione.

Il calendario, realizzato quest’anno attraverso un bando di concorso per la selezione delle immagini, propone immagini inedite e suggestive realizzate non solo dai cittadini ma anche da tanti stranieri che hanno partecipato in massa dimostrando enorme interesse pr l’iniziativa e rendendo omaggio a questa terra così rigogliosa che li ha profondamente conquistati.

Il Calendario 2017 del Comune di Tramonti si potrà ritirare presso l’Ufficio del Servizio Civile – I Piano – dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 13.00 e come di consueto, le offerte ricevute saranno devolute in beneficenza alle Associazioni Ail e Telethon.

Una moneta per Totò. Così la zecca dello Stato commemora il principe della risata

Totò avrà presto una sua moneta commemorativa. L’istituto poligrafico e zecca dello Stato ha infatti emesso quattro nuove monete della collezione numismatica 2017, dedicate...

«Una gara di beneficenza che sta avendo tanto seguito, ma che si spera possa avere ancora più successo – ha dichiarato il Sindaco dott. Antonio Giordano. Dobbiamo sostenere la Ricerca in maniera più forte e speriamo che oltre ad entrare nelle case, il calendario possa entrare nei cuori delle persone». 

Il calendario negli anni è diventato un appuntamento imperdibile per tutti i cittadini del nostro paese, ma soprattutto per i figli di Tramonti che vivono sparsi in tutto il mondo e che riescono così a rivivere la propria terra natia attraverso il potere evocativo delle immagini.

«Come al solito, uno dei primi calendari parte per l’America, terra di speranze per tanti nostri concittadini e che adesso ospita la famiglia del compianto Governatore Mario Cuomo- aggiunge l’assessore Vincenzo Savino – un piccolo gesto per un figlio della nostra terra che non ha mai dimenticato le sue origini».