Tennis: l’Asd Costa d’Amalfi protagonista al Foro Italico in “Racchette di classe”

Si è conclusa pochi giorni fa al Foro Italico di Roma la manifestazione “Racchette di classe”. Una delle grandi protagoniste dell’iniziativa è stata l’Asd Costa d’Amalfi, sotto la guida dell’istruttore federale Igino Amatino, accompagnata dal tecnico della FIBa Mauro Santelia e dal Preparatore Fisico Emidio Di Renna i quali hanno proposto attività ludico ricreativa e di gioco sport con mini tennis e badminton con l’inserimento graduale di aspetti tecnico tattici e di confronto, per i giovani studenti degli istituti della Costa d’Amalfi.

Il progetto nasce con l’intento di avvicinare gli alunni di terza, quarta e quinta elementare al tennis e al badminton, con le scuole di tennis che possono “adottare” gli studenti di una scuola primaria.

Tuffo in biancheria intima alla Reggia di Caserta. Episodio increscioso a Ferragosto

Brutto episodio di inciviltà alla Reggia di Caserta nel giorno di Ferragosto. Una turista straniera si è spogliata, restando solo in biancheria intima, e...

Tre gli Istituti comprensivi costieri che sono stati “adottati” dal Progetto: il “Marino Frezza” di Ravello-Scala, l’Istituto Comprensivo di Maiori e Minori e il “Giovanni Pascoli” di Tramonti. La rappresentativa di studenti della Costa d’Amalfi è stata composta da Antonella Citarella, Mattia Viggiano, Francesco Acconciagioco, Giulia Ruocco, Amanda Imperato e Michele Ferrigno.

Importanti i numeri della terza edizione di “Racchette di classe” con ben 486 scuole “adottate” con 60000 bambini coinvolti, 120 ore curriculari e 400 extra curriculari e solo alla Fase Nazionale del 9-10 maggio al Foro Italico a Roma 486 scuole presenti, 1400 bambini, 650 insegnanti scolastici, tecnici di badminton e tennis.

Soddisfatti per la partecipazione ad una manifestazione di richiamo internazionali l’istruttore Amatino e il tecnico Santelia della scuola di tennis Asd Costa d’Amalfi:«L’obiettivo è quello di favorire nei bambini attraverso il gioco, la corretta percezione del proprio corpo; divertendosi, nel pieno della loro genuinità possono apprendere non solo le regole della disciplina, ma anche i valori del fair play, il rispetto e l’armonia della corretta socializzazione, ponendo particolare attenzione anche alla salute e benessere fisico».

Una bella iniziativa che ha dato l’opportunità a tanti giovanissimi della Costiera di avvicinarsi a due sport meravigliosi quali il tennis ed il badminton.