Si inaugura domani a Cava il grande albero. Poi spettacolo con Sebastiano Somma

E’ ormai tutto pronto a Cava de’Tirreni per l’accensione del grande albero di Natale in programma domani, sabato 10 dicembre, alle ore 20. Stamattina in piazza gremita, raccontano gli amici della pagina facebook Natale a Cava de’Tirreni, erano palpabili l’attesa e l’entusiasmo. «Perché non approfittare di queste ultime ore per una passeggiata sotto i portici elegantemente illuminati?» è l’invito che raccogliamo dagli amici di Cava e che ci sentiamo di estendere a tutti i nostri lettori.

Per realizzare l’albero che è alto esattamente 25,60 metri (foto sopra e sotto tratte dalla pagina facebook Natale a Cava de’Tirreni) sono stati impiegati 400 metri quadri di telo verde; 2,5 km di filo con calde luci a led; 12 blocchi di cemento di 2 quintali l’uno a sostenere la base in massima sicurezza. Il tutto per raggiungere un’altezza davvero ragguardevole. Ma la festa a Cava non si ferma all’accensione dell’albero in piazza Vittorio Emanuele III. Alle ore 21, con ingresso grauito, le “Corti dell’Arte Winter Festival” faranno tappa al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni con lo spettacolo “Lucio incontra Lucio”.

albero-natale-cava-de-tirreni-02

Antonio Buono per la Francia a Young Chef 2018: aveva iniziato a Cava

Antonio Buono è un giovane chef napoletano trentenne che rappresenterà la Francia durante un importante concorso mondiale, Young Chef 2018, competizione culinaria che ogni...

Si tratta di un progetto musicale che si ispira ad uno dei capitoli più belli della storia cantautorale italiana: le vite di Lucio Dalla e Lucio Battisti. Scritto da Liberato Santarpino e diretto da Sebastiano Somma, lo spettacolo, di grande impatto emotivo e musicale, mette in scena un’originale lettura della vita dei due grandi cantautori italiani. Due uomini accomunati dalla stessa passione per la musica, due uomini nati a distanza di dodici ore – 4 marzo 1943 Lucio Dalla e 5 marzo 1943 Lucio Battisti – e che oggi rappresentano un’icona tutta italiana.

“Lucio incontra Lucio” ha anche il merito di aver dato inizio ad una nuova strada nel panorama delle produzioni: è il primo esempio di spettacolo del genere prodotto da un Conservatorio, nello specifico dal Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno. Sebastiano Somma in questo spettacolo riveste il doppio ruolo di regista e attore: sarà sua la voce narrante che si intreccerà tra le esecuzioni dei brani eseguiti dalle voci del Martucci Vocal Ensemble, accompagnate da un sestetto jazz capitanato da Sandro Deidda al sax e Guglielmo Guglielmi al pianoforte.