Settimana Santa: la processione dei battenti di Minori oggi su TV2000 e in diretta al Tgr

I canti plurisecolari dei battenti di Minori saranno oggi in diretta dalle 16.30 alle 17 su TV2000, l’emittente della conferenza episcopale italiana. Il collegamento televisivo è in programma all’interno del trasmissione «Siamo Noi».

Considerato come un fenomeno di contemporaneità che conserva la contaminazione della storia popolare, la tradizionale processione, che oggi partirà dalla congrega del SS. Sacramento, sarà trasmessa anche da Tg3 Campania nell’edizione delle 19.30.

Alle 16.30 i battenti di Minori, intonando canti in “ton’ e vascie”, usciranno in corteo per incamminarsi lungo i sentieri dei villaggi e le strade del paese, toccando le principali chiese del centro storico del paese e delle frazioni, terminando la lunga ed estenuante processione a notte fonda nella Basilica di Santa Trofimena.

Campania, nuova allerta meteo. Dalla mezzanotte di oggi criticità Gialla per piogge e temporali

La tregua è durata solo due giorni poi da stanotte ritorneranno piogge e temporali su tutta la Campania. A renderlo noto, dopo le previsioni...

E all’alba di domani, Venerdì Santo, i Battenti riprenderanno il loro cammino armonizzando il canto in “ton’ e ncoppe”. A mezzogiorno uno dei momenti più suggestivi dell’intera Settimana Santa: il corteo giunto nella Basilica di Santa Trofimena atteso da tutto il popolo.

In un’atmosfera di profonda religiosità e in assordante silenzio i battenti hanno poi intonato gli ormai famosi “canti e dint’ a chies”, melodie di dolore evocanti le atrocità della via Crucis. Una doppia tonalità che non può essere frutto del caso. Perché si tratta di testi unici e melodie che non si ritrovano in nessun’altra manifestazione della Settimana Santa in Italia.

Oggetto di studio anche da parte del musicologo Roberto De Simone, il Canto dei Battenti è stato dichiarato Patrimonio Storico Culturale della Città, oltre che “Bene Demoetnoantropologico Immateriale” dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La sera del venerdì, tra la sola luce di migliaia di lumini che si snodano anche sulla spiaggia, prende il via la suggestiva processione di Gesù morto che due anni fa venne ripresa dalle telecamere di Sky e Cattleya e inserita nella seconda serie della fiction Gomorra.