Sapori e piaceri della Campania: venerdì esce la nuova guida di Repubblica

E’ attesa per venerdì 21 luglio nelle edicole e nelle librerie di tutta Italia la nuova Guida di Repubblica dedicata ai sapori e ai piaceri della Campania.

Quella di Repubblica è molto più che una semplice guida, ma una vera e propria Bibbia del mondo dell’enogastronomia di Napoli e le sue isole, di Salerno, Caserta, Benevento ed Avellino.

La guida di Repubblica è dunque uno strumento utile per scegliere i luoghi dove vivere un’esperienza culinaria unica nel suo genere. Attraverso 765 indirizzi ( 355 nuove voci rispetto alla scorsa edizione) il lettore potrà scegliere tra pizzerie e ristoranti sparsi in tutti la nostra regione.

Minori: domani 22 agosto torna “La notte del libro… in riva al mare”

Domani 22 agosto a Minori torna "La notte del libro... in riva al mare",  in collaborazione con la Pro Loco di Minori e l’Unpli provinciale,...

Nella nuova edizione della guida sarà poi presente anche una nuova sezione dedicata alle “dimore di charme” con ben 89 strutture consigliate su dove passare la notte.Un focus a parte spetta alle tre isole del napoletano, alla Costa d’Amalfi e a quella Sorrentina.

Un’altra sezione è dedicata ai Caffè e alle Pasticcerie mentre trova un altro importante posto nella guida lo Street Food. Ancora sono segnalati 21 Pastifici, 224 Botteghe del Gusto e 68 produttori di vino.

Ad accompagnare i lettori tra le pagine della guida di Repubblica anche alcuni ciceroni d’eccezione come Renzo Arbore e la sua intervista di dodici pagine in cui racconta del suo passato tra Ischia ed Amalfi tra pizze fritte e colazioni al bar che la rendono un vero e proprio inno alla cucina napoletana.

Oltre Renzo Arbore, tra le pagine della guida compaiono i racconti di Lina Sastri ed Erri De Luca, Serena Autieri e Giobbe Covatta, Diego De Silva e Giuliana De Sio, Iaia Forte, Vincenzo Salemme e Marisa Laurito.

Un’altra sezione della guida è dedicata infine ai riti e ai miti della nostra regione che si traducono nei “Piatti della Memoria”. E allora spazio alle ricette più famose della Campania, dalla pizza di scarole al polpettone napoletano, tutte rigorosamente raccontate da mamme e nonne e da 46 tra i più importanti chef della regione.

Quanto ai miti, una sezione ad hoc – gli “Itinerari del mito” – parte da leggende e storie antiche per suggerire percorsi culinari che tocchino luoghi di interesse storico e naturalistico.