Salerno: Nas all’ospedale Ruggi, nel mirino i lavori al reparto pediatria

Ispezione dei carabinieri dei Nuclei antisofisticazione e sanità al reparto di pediatria del Ruggi dove è stata verificata, presso l’ufficio tecnico del presidio dell’Azienda ospedaliera universitaria, la documentazione sui lavori già fatti e da fare. Stando a quanto si apprende sarebbe stata disposta la chiusura delle sale attualmente non a norma.

La direzione aziendale avrebbe disposto un’immediata accelerata sul trasferimento dell’intera ala di pediatria, che era già in programma per luglio, per pazienti, lettini e personale, inoltrando subito una nota ai responsabili del reparto per autorizzare il trasferimento e la chiusura dell’ala.

Come riportato dal quotidiano “La Città”, dei 20 posti letto presenti nelle sale in cui sono in programma lavori di manutenzione straordinaria, 14 lettini sono stati trasferiti nella sezione contigua inaugurata a maggio scorso.

Sversamento rifiuti: a Furore 6 telecamere per combattere i sacchetti selvaggi

Guerra al sacchetto selvaggio in Costiera Amalfitana dove si torna a fare ricorso all'occhio elettronico delle telecamere di videosorveglianza per stanare i furbetti ed...

Gli interventi riguarderanno in primi le docce e i bagni per rendere gli ambienti agibili. Dovranno essere sostituiti i vecchi letti co dei nuovi, le pareti ritinteggiare, eliminati le incrostature, rifare i pavimento, rendere più efficiente l’impianto di areazione, in buona sostanza rendere più confortevole le aree interessate.

La volontà dell’azienda ospedaliera di Salerno stando a quanto riferito dal quotidiano salernitano sarebbe quella di cominciare il prima possibile i lavori, con l’intento di concluderli entro la fine dell’anno. Ad onor del vero l’intervento di ristrutturazione era già stato previsto proprio in estate perché in questo periodo diminuisce il numero dei piccoli degenti.

Saranno lavori importanti per ridare a Salerno e a tutti i piccoli pazienti dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, un reparto nuovo, più accogliente e all’avanguardia.