Classifica province più giovani d’Italia: Napoli e Caserta in testa, Trieste la più anziana

L’Italia spesso è stato definito un paese per vecchi e il fatto che tantissimi giovani continuano ad andare via dal proprio paese d’origine né può essere una dimostrazione. Ci sono, però, grandissime differenze tra nord e sud, dove la provincia di Napoli è la più giovani del paese mentre Trieste risulta essere la più anziana.

A stilare la graduatoria “Il Sole 24 Ore” che ha utilizzato il parametro “indice di vecchiaia” tra i 42 che hanno composto la classifica della qualità della vita 2016 in Italia.

Scorrendo la graduatoria sono evidenti alcune differenze tra province del nord e del sud, ovviamente con eccezioni in entrambe le zone. Il dato univoco è che in tutte le province del bel paese, il numero degli over 65 è superiore ai bambini 0/14 anni. Sono stati questi due i parametri utilizzati per creare l’indicatore per la vecchiaia.

Il sud è risultato essere più giovane rispetto al nord. Questo è probabilmente da attribuire allo stretto legame con le tradizioni che è presente nella cultura di molti paesi del meridione, della maggiore presenza di immigrati, visto che posso questi ultimi sono giovani o giovanissimi e all’alta percentuale di nascite del meridione stesso.

A dominare la classifica è Napoli,con un valore di 104 nel rapporto tra la presenza nella provincia di over 65 e under 14. A ruota un’altra provincia campana si tratta di Caserta con un valore di 106.

Buon posizionamento in graduatoria anche per le altre province campane: Salerno si piazza, infatti, in 14esima posizione mentre più indietro Avellino 42esima e Benevento 57esima posizione.

Per quanto riguarda il nord Bolzano occupa la terza piazza, con un valore di 120 ed è l’unica eccezione. Infatti gli altri due posti liberi nella top five sono occupati dalla provincia di Barletta – Adria – Trani con un valore di 121 e da Crotone con 122.

A chiudere la classifica stilata dal Sole 24 Ore è la provincia di Trieste, risultata essere la più anziana d’Italia con un rapporto tra over 65 e under 14 di 254.