Mondo nautico: in arrivo a Maggio il Salerno Boat Show

Dal prossimo 6 Maggio e fino al giorno 14 la città di Salerno ospiterà un evento importantissimo per il mondo nautico: si tratta del Salerno Boat Show.

Saranno nove giorni in cui gli appassionati di nautica potranno vedere in mostra imbarcazioni di vario tipo, sia a mare che a terra, visitarle anche internamente, ed acquistarle.

Presenti ovviamente anche gli operatori del settore specializzati nella vendita di servizi, arredi e accessori nautici

Calcio: per il Costa d’Amalfi primo punto in Eccellenza. Finisce 1-1 col Cervinara

Finisce in parità, 1-1, la gara di esordio casalingo del Costa d'Amalfi. Un pareggio, quello arrivato ieri al San Martino di Maiori con l'Audax...

Salerno Boat Show si terrà all’interno del porto turistico di Marina di Arechi, e non si tratterà solo di una mera esposizione di natanti, ma questa sarà una manifestazione davvero ricca anche per i contenuti che presenta.

Infatti, l’evento sarà animato da dibattiti, iniziative, si racconteranno esperienze, e ci saranno anche momenti di intrattenimento.

Obiettivo di Salerno Boat Show è quello di diffondere la cultura del mare, la sua tutela ambientale e di tutta la costa salernitana.

L’evento sarà presentato in una conferenza stampa alla quale presenzieranno il presidente di Marina d’Arechi, Agostino Gallozzi, e la direttrice del porto Anna Cannavacciuolo.

I due presenteranno una nuova iniziativa finalizzata a lanciare il brand “MdA Tourism”, nato per rafforzare la promozione già svolta a livello internazionale sui numerosi itinerari del Mediterraneo, patrimonio dell’Unesco, verso chi, venendo dal mare, sceglie di restare a Salerno a Marina d’Arechi.

La Cannavacciuolo ha spiegato in proposito:

«Nel corso delle nostre iniziative promozionali in giro per l’Europa, ci siamo resi conto che fare marketing di un forte attrattore turistico come la nostra Marina significa in realtà fare marketing del territorio. Da questa percezione è nata l’idea, che stiamo in parte già attuando, di proporre, attraverso Marina d’Arechi, la possibilità di alternare il proprio tempo libero di qualità – all’interno del quale i ritmi si allungano attraverso quello che abbiamo battezzato a Londra the sweetness of doing nothing (il dolce far niente) – con le tante opportunità straordinarie che per fortuna abbondano nella nostra provincia e nell’intera Campania».

E precisa:

«Non dimentichiamo che Marina d’Arechi è innanzitutto uno dei maggiori investimenti nel turismo nautico del Mezzogiorno d’Italia. Quello che stiamo proponendo è un modo nuovo di fare turismo, che coinvolge molto di più tutti gli attori della filiera della nautica e tutte le aree di eccellenza della nostra terra. Su questi temi siamo certi che il Salerno Boat Show si rivelerà un appuntamento, sempre in crescita, da non mancare sia per gli espositori, sia per i visitatori che potranno accedervi gratuitamente».

Durante il Salerno Boat Show sono anche previsti dei percorsi guidati destinati agli allievi delle scuole primarie che consentiranno a questi ultimi di visitare il “Truck” che farà tappa a Marina d’Arechi, nell’ambito della campagna nazionale “Buon Pescato”, promossa dal ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (direzione generale Pesca Marittima) in collaborazione con Studio Nouvelle.

Ancora, tra gli incontri formativi degni di nota, si segnalano quelli dedicati all’analisi e alla riflessione sul rapporto tra mare, ambiente, alimentazione e salute organizzati in collaborazione con l’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri e con l’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Salerno.

Inoltre il programma prevede anche: un meeting a tema “Donne e mare”, ospite Marianna De Micheli, autrice del libro “Cento Boline”; la presentazione del libro di Gianfranco Orecchio “L’isola da dimenticare”; anche la Capitaneria di Porto sarà protagonista con un percorso dedicato al “Bon Ton del Mare” ed alla sicurezza a bordo.

Infine, il “Freediving World Italia” presenterà “con il fiato sospeso”, iniziativa ideata per far conoscere il mare attraverso l’apnea, e Salvatore Magri racconterà del “Passaggio a Nord Est”.