A Ravello si discute di stagione turistica. Il sindaco incontra gli owner degli hotel

Si è tenuto nella serata di mercoledì, presso l’Auditorium di Villa Rufolo a Ravello, l’incontro tra il sindaco Salvatore Di Martino e i proprietari delle strutture ricettive della Città della Musica, per discutere della prossima stagione turistica.

L’incontro ha avuto due momenti salienti: la prima parte, squisitamente tecnica, ha visto gli intervenuti, circa 60 persone, titolari di strutture alberghiere ed extralberghiere come b&b e case vacanza, esporre difficoltà e problematiche ai tecnici della Software, presenti in sala, in materia di pagamento e riscossione dell’imposta di soggiorno.

La seconda parte, invece, è stata caratterizzata da un vero e proprio confronto/ dibattito sulle criticità del settore e sulle proposte avanzate dagli addetti ai lavori. Trait d’union fra i due momenti, la riflessione del primo cittadino di Ravello, Salvatore Di Martino, sull’impiego degli introiti ricavati dall’imposta di soggiorno, che saranno destinati a migliorare la vivibilità del paese in termini di tranquillità ed efficienza con ricadute evidenti sul turismo.

Varie le problematiche affrontate: dalla necessità di un restyling della segnaletica, al conferimento dei rifiuti, fino al cambio degli orari e della location per il carico e scarico. Su tutto, la proposta, ben accolta anche dal settore accomodation, di prolungare la stagione turistica, con un sforzo comune e collaborativo, almeno fino ai primi giorni di gennaio.

Questo nell’ottica di non consegnare, a coloro che scelgono Ravello in periodi non tradizionalmente “turistici”, un paese deserto, ma accogliente ed efficiente sotto ogni punto di vista. In osmosi con questo sforzo comune che avrà una climax ascendente, e che sarà dunque caratterizzato da passi che diventeranno sempre più audaci di anno in anno, la collaborazione con la Fondazione Ravello che promuoverà eventi di grande respiro anche durante l’autunno e l’inverno.

Ovviamente soddisfatto il sindaco Salvatore Di Martino:”C’è una bella atmosfera una ulteriore conferma al successo degli incontri promossi dall’Amministrazione eriscontrato già nelle scorse settimane con altri settori, quello dei bar, dei ristoranti e dei commercianti”.