Costa d’Amalfi: prezzi da capogiro per investimenti in B&B. Ecco dove conviene

Secondo un’indagine di Tecnocasa investire per strutture ricettive quali B&B in Costa d’Amalfi avrebbe costi decisamente più alti rispetto ad altre località italiane. Secondo l’ultimo dato Istat il numero dei Bed & Breakfast in Italia si attesta intorno ai 25mila.

La tendenza agli investimento immobiliare è legato sempre più spesso all’attrattività turistica della città per cui si acquista la casa per affittarla ai turisti, spesso dopo averla trasformata in B&B.

In tale ottica, oltre a realtà già consolidate quali Firenze e Roma, di grande interesse sono le città di Napoli, Verona e Palermo. Nel capoluogo campano la domanda ad uso investimento è passata in tre anni  dal 28% al 41%, un vero e proprio boom che ha interessato in particolare gli immobili posizionati nelle zone centrali.

Antonio Buono per la Francia a Young Chef 2018: aveva iniziato a Cava

Antonio Buono è un giovane chef napoletano trentenne che rappresenterà la Francia durante un importante concorso mondiale, Young Chef 2018, competizione culinaria che ogni...

Grande prospettiva, stando alla ricerca di Tecnocasa, è la situazione legata a Palermo, dove la richiesta è presente ma non così massiccia come in altre città e il rapporto tra qualità e prezzo è conveniente, rispetto ad altre realtà.

Un dato interessante che emerge dall’indagine 2016 sui B&B, riportata anche dal quotidiano de “Il sole 24 ore” rileva che è in aumento l’età media degli ospiti: la fascia di età  41-55 anni è aumentata dal 24% del 2007 al 48% del 2016.

Per quanto concerne la regione Campania in forte crescita sorrento, con molte domande di investitori, in particolari provenienti dal napoletano. Situazione analoga, con una grande mobilità per Castellabate nel Cilento, che ha ottenuto un vero e proprio boom turistico dopo essere stata il set del film di successo “Benvenuti al sud”.

E per quanto riguarda la Costa d’Amalfi? Gli investitori sono principalmente orientati verso Amalfi e Positano dove prevale la domanda di casa da utilizzare per le vacanze o da destinare alla creazione di affittacamere e B&B, anche se rispetto ad altre parti d’Italia il rapporto qualità prezzo è decisamente meno conveniente.