Settembre il mese dei funghi porcini. Ecco alcuni consigli utili su come trovarli

Settembre per molti appassionati e amanti della buona cucina è il mese dei funghi porcini. In Costiera Amalfitana ci sono alcune zone conoscuite e rinomate proprio perchè è possibile trovare i porcini, in particolare tra le colline di Tramonti Scala.

Ma quando, dove e come si possono trovare i funghi? In tal senso di seguito vi forniremo una serie di informazioni utili, che possono essere applicate in qualsiasi circostanza non solo in riferimento alla Divina.

Prima di tutto bisogna informarsi se su tale prodotto vigono norme locali che regolano la raccolta, peso, dimensioni, orari e date. Come anticipato i funghi porcini solitamente crescono tra i mesi di settembre e ottobre, anche se possono esserci delle eccezioni.

Gioia nel derby per il San Vito Positano che vince 2 a 1 sul...

Ancora una vittoria per il San Vito Positano che mantiene la vetta della classifica a punteggio pieno con 6 punti nelle prime due giornate di...

Per far si che nascano e crescano c’è bisogno prima della pioggia e successivamente di sole e caldo. Dopo la prima pioggia abbondante che segue un lungo periodo di siccità, i porcini crescono abbondantemente, ma circa dopo altre due settimane; continuano poi a nascere e crescere nel caso in cui si alternano giornate di pioggia a giornate di clima caldo.

funghi porcini si possono trovare tra i boschi di castagna, quercia o pino. Il porcino cresce in simbiosi con le piante, quindi è consigliabile guardare molto vicino ai vegetali stessi.

Non è detto che debba nascere per forza di cose nei tipi di boschi sopra elencati, i funghi porcino può crescere anche tra altri tipi di vegetazione. Questo può assumere colori diversi in base alle condizioni circostanti. In un bosco secco i porcini saranno di colore marrone chiaro, in un bosco umido, saranno invece di colore marrone scuro.

Ma in genere quanto tempo impiegano i funghi porcini per crescere? In generale non più di qualche ora, per raggiungere dimensioni già abbastanza importanti. Ecco perchè se si passeggia su un sentiero di mattina e non lo si incotra, ripassando nel pomeriggio potreste trovare il fungo pronto per essere raccolto.

Ovviamente questo non è un discorso che può essere applicato sempre, perchè in alcuni casi il fungo ha bisogno anche di qualche giorno per raggiungere una grandezza accettabili. Le ore migliori, però, per raccoglierli sono quelle mattutine, visto che con l’umidità e la frescura della notte ci sono maggiori possibilità di trovarne.