Nuovo piano di organizzazione per l’ospedale di Cava de’ Tirreni, ci saranno 91 posti letto

L’ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni è un punto di riferimento per tutta la sanità salernitana. Proprio in questi giorni è stato varato, dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, il nuovo piano di organizzazione e funzionamento riguardante l’ospedale metelliano.

Al Santa Maria dell’Olmo sono stati assegnati 91 posti letto divisi in questo modo: Pronto Soccorso ed Obi (4 posti) Medicina Generale (15 posti), Chirurgia Generale e d’urgenza (15 posti), Cardiologia con Utic (12 + 4 posti), Anestesia e Rianimazione (4 posti), Ortotraumatologia (12 posti), Dermatologia (2 posti), Lungodegenza (14 posti), Pediatria (9 posti), oltre ai servizi di Endicronologia, Radiologia, Patologia Clinica.

Un’importante novità risulta essere l’inserimento del Centro di procreazione medicalmente assistita, oltre ad una dotazione tecnologica avanzata, in costante collegamento con le specialità emergenziali e cardiovascolari del Ruggi.

Cetara: nuovo look per il centro storico. Al via il lavori il 5 ottobre

Presto il centro storico della bellissima Cetara avrà un nuovo look. La regione Campania ha infatti stanziato 825mila euro con le risorse del Poc 2014/2020 per il...

Resta immutata la situazione legata al reparto di Ginecologia ed Ostetricia, la chiusura del quale ha scatenato feroci polemiche nei mesi scorsi.

Un nuovo piano che pone l’ospedale metelliano sempre più al centro del distretto sanitario salernitano, che può ancor di più essere punto di riferimento per la provincia di Salerno e soprattutto, oltre che per Cava de’ Tirreni, anche per la nostra Costiera Amalfitana.